testata ADUC
Diamanti Diamond Private Investment (Dpi) e Intesa Sanpaolo: ecco cosa avviene nelle agenzie!
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Anna D'Antuono
20 marzo 2017 10:47
 
 Riguardo la storia dei "diamanti d'oro" di Intesa Sanpaolo abbiamo ricevuto una testimonianza da parte di un cliente su cosa sta avvenendo nelle agenzie del Gruppo.

"Ho avuto la malaugurata idea di acquistare due diamanti da 0.5 carati cadauno al prezzo di circa 16.000 euro, e tramite i recenti eventi ho scoperto che il mio gioielliere me li avrebbe venduti, incastonati su anelli, alla metà del prezzo.
Quando sono tornato nell'agenzia Intesa Sanpaolo mi hanno ampiamente rassicurato che avrei potuto restituire i diamanti e mi hanno procurato un incontro col venditore della Diamond Private Investment (Dpi).

Durante questo incontro il funzionario Diamond Private Investment ha cercato di stordirmi con un fiume di parole sui diamanti da collezione, sulle Ferrari, sui vini da 600 euro a bottiglia, e via dicendo. Magicamente poi i diamanti avevano già maturato un aumento, cui di lì a pochi giorni ne sarebbe scattato un secondo, ma io sempre più deciso ho detto loro che volevo riavere i miei soldi.

Dopo alcune settimane da Intesa Sanpaolo mi hanno invitato a scrivere una raccomandata a Diamond Private Investment in cui avrei dovuto spiegare che dopo l'esplosione della vicenda avevo cambiato idea e che volevo rendere i diamanti senza spese di commissione. Cosa che ho fatto, allegando il parere del gioielliere.

A distanza di mesi, ogni settimana mi rassicurano che si tratta solo di stabilire la data del reso ma di non preoccuparmi che anche la direzione (regionale?) della banca ha approvato il reso senza commissioni"
.


Il nostro lettore ha fatto benissimo a resistere senza farsi abbindolare dalle panzane raccontate dal venditore Diamond Private Investment, e fa altrettanto bene ad insistere per restituire i diamanti a fronte del rimborso integrale delle assurde cifre pagate.

Cogliamo l'occasione per evidenziare come ancora una volta la realtà sia ben diversa dai comunicati-stampa

Poche settimane fa Diamond Private Investiment aveva annunciato l'apertura di "un tavolo di confronto per sviluppare progetti a favore dei consumatori" per creare "un codice etico nella presentazione al mercato". Un tavolo cui alcune associazioni di consumatori, come al solito, si erano precipitate ad aderire.

L'etica, come al solito, appare solo nei comunicati mentre la realtà è quella che il nostro lettore ci ha raccontato: i diamanti Diamond Private Investment sarebbero ottimi investimenti, il loro valore sarebbe già aumentato e lo sarebbe stato di nuovo di lì a pochi giorni!

Ecco la vera etica della Diamond Private Investment e di Intesa Sanpaolo!

Ribadiamo quindi l'invito a tutti i clienti Intesa Sanpaolo, ma non solo, incappati nell'acquisto di diamanti a prezzo doppio ed anche triplo rispetto a quello di mercato a non cadere in una nuova trappola e contattare Aduc per essere assistiti nei confronti della Diamond Private Investment (Dpi) ed anche della Intermarket Diamond Business (Idb) assieme alle banche che ne hanno collocato i prodotti.
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori