testata ADUC
Pillola del giorno dopo alle parlamentari: grazie, e che serva per abolire la ricetta!
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Donatella Poretti
22 maggio 2009 0:00
 
Utile iniziativa quella di Silvio Viale di inviare a tutte le parlamentari e ministre una ricetta per la pillola del giorno dopo (1). Utile perche' e' meglio avere una ricetta in borsa invece che impazzire tra obiettori e medici di turno in caso di necessita', e utile perche' possa aprirsi il dibattito sull'eliminazione dell'obbligo di ricetta medica.
Come gia' succede da anni in altri Paesi, il ricorso alle tecniche abortive puo' essere ulteriormente ridotto quasi del tutto, grazie alla diffusione e alla facilitazione all'accesso delle tecniche di contraccezione d'emergenza per via farmacologica, entro le 72 ore successive al rapporto a rischio.
In Italia il ricorso alla contraccezione di emergenza e' di fatto dissuaso e limitato dall'obbligo di prescrizione medica, non sempre ottenibile con facilita', soprattutto nei periodi delle feste e nei fine settimana, e dalla scarsa informazione che di questo metodo contraccettivo e' data, soprattutto tra quelle classi sociali, come le immigrate, che risultano maggiormente esposte al rischio di gravidanze non desiderate.
Sono anni che associazioni come l'Aduc (associazione per i diritti degli utenti e consumatori) (2) e l'associazione Luca Coscioni per la liberta' di ricerca scientifica, stanno perorando l'abolizione dell'obbligo di ricetta medica per l'acquisto della pillola del giorno dopo, cosi' come avviene in molti altri Paesi europei e nordamericani. In Spagna, entro tre mesi sara' operativa la misura voluta dal Governo per ridurre il numero di aborti, abolendo l'obbligo della ricetta per le minorenni.
Prima della Spagna, gia' Danimarca, Francia, Belgio, Gran Bretagna, Lussemburgo e Usa hanno 'sdoganato' la pillola del giorno dopo, rendendola disponibile alle minorenni senza ricetta e ottenendo risultati "significativi" nella riduzione delle gravidanze indesiderate. In Gran Bretagna, oltre ad essere distribuita dal Sistema Sanitario Nazionale gratuitamente, puo' essere acquistata in farmacia da chiunque, in Francia la gratuita' c'e' anche in farmacia ma solo per le minorenni. Negli Usa questa pillola puo' essere acquistata senza ricetta dalle maggiorenni solo in farmacia e nei centri autorizzati, mentre per le minorenni sara' necessaria la prescrizione medica.

(1) clicca qui
(2) clicca qui

* senatrice Radicali-Pd
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori