testata ADUC
Amministrazione Firenze, ovvero i bacchettoni col vizietto
Scarica e stampa il PDF
Comunicato 
26 maggio 2009 0:00
 
Alcune settimana fa e' accaduto per alcuni manifesti pubblicitari, ora, pur se si tratta sempre di pubblicita', non sono le parole a fare paura ma il corpo... ovviamente, parole e corpo sono riferiti alla donna. Una sorta di panda che, in nome del pudore e del decoro pubblico, i nostri amministratori comunali si sono messi in testa di dover tutelare anche contro la propria volonta': il loro senso del cattivo e del buon gusto trasformato in norma e divieto da imporre a tutti gli altri. A marzo scorso erano i manifesti di un'azienda che produce occhiali in cui, con lo sguardo penetrante di una bella ragazza con tanto di occhiali, primeggiava la frase "Fidati... te la do gratis la montatura", dove la parola "montatura" era in corpo molto piu' piccolo delle parole "gratis" (la piu' grande) e "fidati... te la do". L'amministrazione di Palazzo Vecchio con un proprio atto stabili', scavalcando anche l'azienda che aveva commissionato e prodotto queste affissioni, di oscurare le stesse perche' il contenuto era stato giudicato offensivo per le donne (1).
Oggi 26 maggio, in piazza Signoria, una ragazza in costume da bagno per pubblicizzare 'Ruotati', la manifestazione ambientalista in programma dal 29 al 31 maggio, organizzata anche con il patrocinio del Comune di Firenze. e' stata multata e dovra' pagare 160 euro per aver contravvenuto al regolamento comunale 'per la civile convivenza' la' dove si dice che non si possono tenere comportamenti contrari al decoro e al quieto vivere.
Anche in questo caso crediamo sia pericoloso cio' che ha fatto l'amministrazione fiorentina: il bacchettonismo non solo fa ridere, ma, anche perche' reiterato e quindi non solo un banale incidente di percorso, diventa un ostacolo culturale ed economico quando lo si vuole arrogantemente imporre con il proprio potere che, nella fattispecie, e' stato conferito dai cittadini per questioni anche diverse... o c'e' qualcuno che crede che il Comune si debba occupare della nostra morale?

 (1) clicca qui
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori