testata ADUC
Siamo il Paese di Arlecchino. Il caso tramvia di Firenze
Scarica e stampa il PDF
Comunicato 
21 maggio 2009 0:00
 
Abbiamo gia' evidenziato nei giorni scorsi come il nostro sia un Paese strano che sembra ami farsi male da solo. All'elenco che avevamo stilato con le questioni piu' evidenti (1), oggi se ne aggiunge un'altra che, oltre a farci riflettere ulteriormente sul gusto al masochismo, dovrebbe anche indurci a comprendere meglio la tendenza "sciacallistica" e il vuoto di proposizioni politiche, nonche' l'incapacita' di gestione delle amministrazioni. Nella citta' di Firenze e' in fase avanzata di costruzione una tramvia che doveva gia' essere terminata da tempo, ma le polemiche e le incapacita' dell'amministrazione la stanno portando per le lunghe, con una citta' allo stremo delle forze e delle risorse economiche per coloro che hanno dovuto comprimere le proprie attivita' durante questi lavori.
I cosiddetti centrodestra e centrosinistra si sono svenati nei pro e contro, con falsita' che hanno anche affermato il ridicolo delle rispettive motivazioni (2).
Oggi si viene a sapere che i fondi dello Stato per la costruzione delle linee 2 e 3 (lavori ancora da avviare) non ci sono piu', perche' il Governo li ha stornati per la ricostruzione dell'Abruzzo dopo il terremoto. Quindi si fara' solo la linea 1 (gia' quasi terminata). Esulta il candidato del centrodestra per la carica di Sindaco, visto che non avrebbe potuto fare altrimenti perche' proviene dalla propria parte politica che governa il Paese. L'amministrazione fiorentina in carica rimane basita e fa sapere che molti soldi pubblici (350 milioni di euro) dovranno essere sborsati per le cause che faranno le imprese che hanno vinto gli appalti, mentre i fondi deviati all'Abruzzo ammontano a 116 milioni. Il candidato del centrosinistra, invece, annuncia causa contro il Governo.
Ve l'immaginate un osservatore esterno cosa comprende, cioe' uno a cui interessa relativamente l'esultazione o il pianto dei candidati a Sindaco, ma interessa l'assetto di una citta' ed i relativi servizi? Come minimo una gabbia di inaffidabili masochisti con cui, meno si ha a che fare, meglio e'.
Alla prossima, cioe' al ponte sullo stretto di Messina...
Ai cittadini rivolgiamo l'invito a farne tesoro nel voto per le prossime amministrative, e non solo.
- sindacati piu' forti d'Europa ma gli stipendi piu' bassi d'Europa:
- eurodeputati con lo stipendio piu' alto d'Europa ma sono i piu' assenti d'Europa;
- tasse tra le piu' alte d'Europa ma un sistema di welfare tra i piu' bassi d'Europa;
- in vetta per numero di cellulari ma in basso per accesso a Internet;
- un poliziotto ogni 130 abitanti ma non riesce a garantire la sicurezza;
- una miriade di norme che non riesce ad applicare;
- un immenso patrimonio artistico che lascia degradare;
- uno straordinario ambiente che riesce a deturpare e inquinare;
- non vuole extracomunitari ma li utilizza per i lavori piu' umili e a prezzi stracciati.

 
(2) clicca qui
clicca qui
clicca qui
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori