testata ADUC
Un Requiem per Mozart - il suo Requiem
Scarica e stampa il PDF
La pulce nell'orecchio di Annapaola Laldi
5 dicembre 2015 8:36
 
 Il 5 dicembre 1791, cinque minuti prima dell’una di notte, moriva a Vienna Wolfgang Amadeus Mozart.
Essendo nato (a Salisburgo) il 27 gennaio 1756, quando morì, Mozart non aveva ancora compiuto 36 anni. Ma quanta musica era già fluita attraverso di lui, una musica che infonde ancora allegria, gioia e anche conforto in noi che viviamo oltre duecento anni dopo! Senza sentirlo, peraltro, defunto, ma un contemporaneo vivo e vivace.

Da parecchi anni Firenze rende omaggio al grande musicista, che era passato dalla città del Fiore quando aveva 14 anni, fermandosi per pochi giorni, dal 30 marzo al 9 aprile 1770, presso la locanda dell’Aquila Nera, che si trovava all’angolo tra piazza dell’Olio e via Cerretani.
Presentato a corte quasi subito grazie a importanti credenziali, la sera del 2 aprile poté esibirsi in concerto davanti al granduca Pietro Leopoldo.

Quest’anno l’omaggio fiorentino, che consiste sempre nell’esecuzione dell’ultima sua opera, il Requiem KV 626, nell’anniversario della morte del compositore, sarà reso proprio il 5 dicembre nella chiesa di San Lorenzo.

A modo mio, desidero rendergli omaggio anch’io, condividendo con gli eventuali passanti, questa musica toccante, in una esecuzione del 1991 diretta da Sir Georg Solti con i Wiener Philarmoniker. 
Desidero anche estendere questo omaggio alle tante vittime innocenti falciate nel mondo per qualunque motivo in questi ultimi giorni.
Con una avvertenza sconcertante: purtroppo questa musica sublime non viene risparmiata da una sconcia pubblicità che ne interrompe l'armonia. 

Nota: Il testo in latino si trova qui.
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori