testata ADUC
Cannabis legale. I più grandi investitori sono le industrie di tabacco e alcool
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Redazione
11 aprile 2019 7:41
 
L'industria legale della cannabis collabora con due settori considerati da tempo i suoi concorrenti più feroci, le industrie del tabacco e dell'alcol.
Secondo un rapporto di Quartz pubblicato venerdì, "Nel 2018, gli investimenti di venture capital statunitensi in società di cannabis hanno superato i $ 900 milioni. A partire dall'8 marzo, gli investimenti erano sulla buona strada per raddoppiarsi nel 2019. "
Il rapporto ha valutato che le compagnie di cannabis autorizzate hanno fatto un numero record di fusioni e acquisizioni nel 2018, per un totale di $ 15 miliardi. Le aziende produttrici di alcolici e tabacco sono parte di oltre un terzo di tali accordi.
Il decano di tutte le recenti fusioni, del valore di $ 4 miliardi, ha visto Constellation Brands collaborare con Canopy Growth. Constellation produce Svedka vodka e Corona beer. Canopy Growth, un coltivatore di cannabis canadese, non è solo la più grande compagnia di cannabis del Canada, ma probabilmente la più grande del mondo. Le due società stanno lavorando per produrre nuove bevande a base di queste sostanze.
La seconda più grande partnership ha coinvolto Cronos e Altria, una fusione del valore di $ 1,4 miliardi. Cronos, anch'essa con sede in Canada, coltiva erba e investe in aziende del settore. Altria è meglio conosciuta per la produzione di sigarette Marlboro. Insieme, i due marchi stanno lavorando alla messa a punto dei dispositivi per la vaporizzazione e allo sviluppo di spinelli già rollati e pronti.
Il rapporto Quartz ha osservato che i venditori di queste sostanze non sono i soli a scommettere sull'erba legale. Le aziende farmaceutiche sono al terzo posto per fusioni o acquisizioni in materia.
Mentre la marijuana è sempre più diffusa, gli oppositori della legalizzazione continuano ad impegnarsi. Alcune società di alcol, tabacco e farmaci hanno, in passato, esercitato pressioni contro la legalizzazione della marijuana.
L'anno scorso, l'ex presidente della Camera degli Stati Uniti, il repubblicano John Boehner, è entrato a far parte del consiglio di Acreage Holdings, una società di investimenti di cannabis. Durante il suo mandato al Congresso, Boehner si è opposto con fermezza alla legalizzazione della cannabis accettando donazioni da parte delle compagnie del tabacco. Oggi vende servizi di consulenza per investimenti in cannabis.

(articolo di Randy Robinson, pubblicato sulla rivista Merry Jane del 08/04/2019)
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori