testata ADUC
Coronavirus: I broker ciprioti non perdono l'occasione per accalappiare la clientela
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Giuseppe D'Orta
12 marzo 2020 12:25
 
 Come se non bastasse il resto, un'ulteriore disgrazia si abbatte sull'Italia e non solo. I broker, ciprioti in primis, sfruttano il Coronavirus per invitare a versare ulteriore danaro.

Siamo entrati in possesso di una mail pubblicitaria di Depaho Ltd (vedi in basso), che gestisce i marchi Fxgm e Gtcm molto attivi -purtroppo- in Italia, in arrivo alla clientela attuale e passata.
Nella mail si fa riferimento a bonus fino al 150% sui nuovi versamenti. Tali incentivi sono stati vietati dalla Consob con Delibera n. 20976 del 20 giugno 2019 in recepimento delle misure già adottate in via temporanea dall'Esma (Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati). La regola vale per i clienti al dettaglio, ed ecco che i broker poco seri hanno iniziato a trasformare tutti i clienti in investitori professionali utilizzando ogni genere di pretesto ed ignorando del tutto il fatto che la semplice dichiarazione del cliente non è sufficiente. Il Regolamento Consob 20307 del 15 febbraio 2018, infatti, dispone che: “Prima di decidere di accettare richieste di rinuncia a protezione, devono essere adottate tutte le misure ragionevoli per accertarsi che il cliente che chiede di essere considerato cliente professionale soddisfi i requisiti indicati nella sezione II al punto 1” (punto II.2. -Procedura- dell'allegato 3).

Proprio Depaho Ltd. ha considerato professionale un cliente con la "più che attendibile" motivazione che questi esercita la professione di geometra, categoria notoriamente avvezza a marginazione, swap, contango, backwardation ed altre caratteristiche dei contratti derivati che qualsiasi piccolo risparmiatore conosce a menadito!


Cosa fare? Gli investitori devono stare alla larga da siffatte "offerte speciali" e in generale dai broker che sollecitano versamenti promettendo guadagni, grandi o piccoli che siano. Le Autorità di Vigilanza devono invece intensificare e soprattutto velocizzare il proprio lavoro.

La Consob ha già vietato l'attività in Italia di due società cipriote, ma la lista dei soggetti da bloccare quanto prima è ancora lunga. 
Non solo: come già detto, sono auspicabili una procedura d'infrazione Ue verso Cipro e la sospensione a tempo indeterminato di tutte le licenze rilasciate a Cipro fino a quando la CySec non inizierà a fare ciò che non ha mai fatto: vigilare sul serio sugli intermediari registrati in quel Paese.

Di seguito, la mail pervenuta ad un ex cliente Depaho Ltd. che lo scorso anno si è visto azzerare il conto seguendo i suggerimenti degli "account manager", soggetti su cui torneremo a breve spiegando chi sono davvero e come realmente lavorano.

 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori