testata ADUC
Dieci viaggi sicuramente non turistici durante l'estate
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Redazione
26 maggio 2018 17:47
 
 Hai deciso di andare in una destinazione alla moda, sulla spiaggia e durante il ponte di agosto. Molto bene. Sei nella norma. Ma non lamentarti più tardi quando vedi che migliaia di altri hanno pensato allo stesso modo tuo. È il prezzo da pagare. Ma se esci dal ritmo di tutti gli altri, se ignori le mode o cambi il ritmo e scegli i Paesi in cui l'estate è la bassa stagione, anche se il clima non ti accompagna, vedrai che puoi viaggiare in estate senza andare in fila ovunque. Queste sono alcune delle destinazioni che consiglierei:

1 - Groenlandia
In poco più di due milioni di chilometri quadrati che l'isola ha, troverete solo pochi turisti nel sud e pochi altri sulla costa occidentale, intorno alla baia di Disko. Il resto: un paradiso di ghiaccio, roccia e acqua per goderti a tuo piacimento se ti piace la natura, le escursioni, il kayak e gli ampi spazi aperti. Luglio e agosto sono anche la stagione migliore per visitare la Groenlandia.


2- Romania
La Romania è un Paese bellissimo, con alcune città storiche - come Sibiu o Sighisoara - paragonabili a una piccola Praga. E una natura radiosa, molto speciale nella zona dei Carpazi. Ma rimane una grande sconosciuta per il viaggiatore medio. Nel 2016, secondo i dati dell'Organizzazione Mondiale del Turismo, ha ricevuto solo 2,4 milioni di turisti.


3. La Spagna interna
Se tutti vanno sulla costa ... perché non cogliere l'occasione per visitare l'interno del Paese? E’ vero che in estate è molto caldo, ma sapendo ricercare luoghi specifici e fare le proprie visite nelle ore con meno sole, regioni come Aragón, Extremadura, La Rioja, Navarra e Castilla y León hanno molto da offrire in estate.


4. Nuova Zelanda
È inverno nell'emisfero australe, quindi, bassa stagione. Le temperature non saranno esattamente calde in Nuova Zelanda, specialmente nell'Isola del Sud, ma ... non stiamo scappando dal caldo soffocante dell'estate in Europa? È possibile trovare prezzi molto economici, meno costosi camper e tariffe (vale a dire a buon mercato, sarebbe un eufemismo) per viaggiare in quelle date agli antipodi.


5. Yunnan (Cina)
Una regione a sud-ovest della Cina con paesaggi incredibili, città storiche e varietà di gruppi etnici, che, tuttavia, difficilmente ricevono il turismo straniero. È vero che c'è molto (troppo) turismo locale in due delle sue principali attrazioni: le città medievali di Lijiang e Dali. Ma nel resto della provincia è difficile incrociarsi con un viaggiatore occidentale. In estate, le risaie di Yuanyang, a sud dello Yunnan, sono al loro apice. Un superbo paesaggio che è stato riconosciuto come sito del patrimonio mondiale.


6. Argentina
L'inverno dell'emisfero australe porta la bassa stagione e, con essa, il calo dei prezzi. Ma in Paesi grandi come l'Argentina, l'inverno non significa che sia freddo e cattivo tempo ovunque. Luglio e agosto sono un buon momento per visitare Buenos Aires, una città molto speciale. E evitando la Patagonia più a sud, per il resto del Paese puoi viaggiare senza aver paura delle inclemenze del tempo.


7. Sao Tome e Principe
Se vuoi viaggiare attraverso un territorio tropicale dove non sai cosa sia un turista, questo arcipelago africano sconosciuto è il tuo posto. Sao Tome e Principe è un'antica colonia portoghese nel Golfo di Guinea che sta cercando di crearsi spazio come destinazione turistica. Ha giungle, spiagge, grandi piantagioni di cacao, città coloniali, gente amichevole ed è abbastanza sicura. Dai, Africa primordiale ... ma nemmeno Dio lo sa.


8. Colombia
La Colombia è all’Equatore, quindi la differenza di temperatura durante l'anno è minima. Devi guardare più da vicino i periodi secchi e piovosi. Questi ultimi si verificano principalmente tra aprile e ottobre (a seconda dell'area, perché la Colombia ha molti ecosistemi). Ma anche se nell'estate dell'Europa lì piove, non c'è motivo di preoccuparsi. È bassa stagione per il turismo locale e si può viaggiare in tutto il Paese a prezzi molto convenienti. Ad eccezione di Cartagena de Indias, dove ci sono sempre molti turisti, il resto della Colombia ti aspetta con la sua faccia più amichevole, senza problemi e con la possibilità di scoprire un Paese affascinante e sicuro che è stato aperto al turismo di recente.


9. Bhutan
In Bhutan non c'è mai una massa di turisti. Questo è ciò che il governo ha già programmato fissando dei limiti al turismo con una tariffa giornaliera di circa $ 250. Sebbene tale importo includa alloggio, assistenza, guida e trasporto. Il Bhutan, con appena 155.000 visitatori all'anno, è una rarità nel mondo del turismo. Un Paese buddista, dove c'è un ministero della Felicità, e che non assomiglia a nessun altro che hai visitato. E dove, naturalmente, le folle di turisti davanti a un monumento sono una cosa da fantascienza.


10. Tuvalu
Questo piccolo arcipelago corallino perduto della Polinesia, situato tra Samoa, Kiribati e Figi, ha il dubbio onore di essere, secondo i dati dell'Organizzazione Mondiale del Turismo, il Paese che riceve meno turisti nel mondo: solo 2.000. Quindi in un resort dei Caraibi entrano più turisti in un giorno che a Tuvalu in un anno intero. Quindi se non vuoi vedere le persone in infradito e camicie a fiori, questo è il tuo posto. Un'altra cosa è quello che ti costa arrivarci. Con una rapida ricerca sul primo localizzatore di volo, un biglietto per Londra-Tuvalu e ritorno costa più di 2.000 euro.

(articolo di Paco Nadal, pubblicato su El Pais del 26/05/2018)
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori