testata ADUC
Droghe psichedeliche e terapie: come hanno recuperato nel mercato
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Redazione
18 febbraio 2021 10:58
 
Per molti anni, droghe come LSD, psilocibina e dimetiltriptamina (DMT) sono state viste solo come altamente pericolose. Tuttavia, negli ultimi anni hanno avuto un po' di rebranding. Ora alcuni ritengono che abbiano il potere di guarire, di riconnetterci con la natura e persino di risolvere le questioni politiche.

L'uso di queste droghe è in aumento. All'inizio della pandemia nel 2020, il Ministero dell'Interno del Regno Unito ha pubblicato dati che mostrano un aumento del 230% nelle confische di LSD rispetto all'anno precedente. La pandemia stessa potrebbe cambiare le preferenze sulle droghe. Secondo un recente sondaggio, quasi la metà di coloro che usano i funghi magici ha riferito di usarne di più durante la pandemia.

La visione mutevole degli psichedelici può in parte essere attribuita al rinnovato interesse per il loro potenziale nel trattare problemi di salute mentale come la depressione. Tra i primi anni '50 e '70, c'era un grande interesse per l'uso dell'LSD nel trattamento di una vasta gamma di condizioni, tra cui disturbi da uso di alcol, schizofrenia, autismo infantile e "disfunzioni sessuali".

Nonostante alcuni risultati promettenti, la mancanza di rigore scientifico e pressioni politiche e culturali più ampie ha fatto sì che quasi tutta la ricerca si sia conclusa in America alla fine degli anni '60, sebbene sia proseguita in Europa.

Questo lavoro è ora ripreso in misura limitata. Come dimostrato con la cannabis medicinale, enfatizzare il potenziale terapeutico di una droga può aiutare a spostare gli atteggiamenti nei suoi confronti. Negli ultimi anni, con l'aumento dell'attività di ricerca, l'attenzione dei media si è spostata dai rischi associati agli psichedelici ai loro potenziali benefici. Ciò ha contribuito a rimodellare gli atteggiamenti nei confronti di questo gruppo di droghe.

Alterazione della mente
Il graduale rebranding delle sostanze psichedeliche, da pericolose a terapeutiche, è stato sostenuto da un'industria del benessere in forte espansione. Un numero crescente di persone è alla ricerca di modi per estendere mente, corpo e anima. Ciò ha portato a un aumento delle aziende che vendono rimedi erboristici (come si è visto con la popolarità della curcuma pubblicizzata come "droga miracolosa della natura") e ora anche sostanze psichedeliche.
Prima della pandemia, il turismo psichedelico era una crescente nicchia di benessere. Un filone popolare erano i ritiri di ayahuasca in Sud America, che hanno attirato migliaia di ricchi clienti desiderosi di esplorare la loro psiche.

L'ayahuasca è stata utilizzata nelle pratiche tradizionali di guarigione e spirituale per generazioni dalle popolazioni indigene sudamericane. La potente miscela contiene DMT, il principio attivo che produce una potente esperienza psichedelica. Per poche migliaia di sterline i viaggiatori possono dedicarsi a questa pratica e rivendicare questi rituali approvati dalle celebrità come propri per affrontare le loro malattie fisiche, psicologiche e spirituali.
Mentre alcuni cercano il risveglio spirituale, altri usano sostanze psichedeliche per aumentare la funzione cerebrale.

Anche il microdosaggio di sostanze psichedeliche, che comporta l'assunzione di piccole dosi, è cresciuto in popolarità. L'obiettivo è migliorare le prestazioni cognitive, senza l'interruzione di un'esperienza in piena regola. Le persone che si impegnano nella pratica affermano che li rende più produttivi, creativi e concentrati. La pratica è stata segnalata con entusiasmo e promossa dai media, nonostante poche prove della sua efficacia.
Ciò ha anche contribuito a rimodellare l'immagine delle sostanze psichedeliche, concentrandosi sui benefici, inclusi i risparmi per i servizi sanitari, piuttosto che sul rischio di danni. L'accesso alle sostanze psichedeliche non è mai stato così facile tramite Internet e i mercati del dark web.

Allo stesso modo, la recente decisione dei legislatori negli Stati Uniti di ridurre le sanzioni per il possesso di piccole quantità di funghi magici riflette l'opinione che queste sostanze siano potenzialmente terapeutiche, distinte da molti altri farmaci controllati che vengono discussi in relazione ai danni che possono potenzialmente causare.

Grande business
L'industria privata, avvertendo un cambiamento negli atteggiamenti e vedendo che ci sono profitti da realizzare dalla cannabis legale negli Stati Uniti, sta ora puntando gli occhi sugli psichedelici.
Sono state create nuove società, supportate da investitori esperti e miliardari tecnologici e consigliate da importanti ricercatori psichedelici.
L'obiettivo iniziale è stato quello di brevettare nuove tecniche per sintetizzare droghe psichedeliche e istituire cliniche mediche e terapie private per distinguere gli usi medici da quelli "ricreativi".
Ma come con la cannabis, a lungo termine, poiché gli atteggiamenti continuano a cambiare, è probabile che si guadagnino grandi somme anche nei mercati non medici e del benessere.

Sebbene sia improbabile vedere l'hummus di psilocibina sui nostri scaffali, il "benessere" è un'industria globale da miliardi di dollari.
Che si tratti di kit per microdosaggio casalingo, ritiri spirituali o "terapie" per persone che si sentono perse e senza direzione, dove c'è un reddito disponibile, c'è un'azienda di psichedelici con una risposta.

(di Ian Hamilton - Associate Professor of Addiction, University of York - e Harry Sumnall - Professor in Substance Use, Liverpool John Moores University – su The Conversation del 17/02/2021)
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori