testata ADUC
Feti abortiti e vaccini. La temporalità del Vaticano…. Darwin sta avendo la meglio?
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Vincenzo Donvito
22 dicembre 2020 15:17
 
La chiesa di Bergoglio ha fatto sapere che è “moralmente lecita”, per un membro della loro chiesa e, ovviamente (per loro) in assoluto, la vaccinazione contro il coronavirus anche se sono stati utilizzati feti abortiti. Di questo passo ci aspettiamo, per restare nel settore, anche un’apertura all’uso di cellule staminali embrionali… ma forse corriamo troppo.
Crediamo che non sia stata difficile la decisione di papa Francesco, anche dopo che aveva fatto sapere che i matrimoni gay non erano moralmente disdicevoli (o qualcosa del genere).

E’ la storia della Chiesa cattolica romana.
Dalle crociate in cui si ammazzavano gli infedeli (quelle che oggi fanno i terroristi islamici), alla breccia di Porta Pia, passando per il Concordato con lo Stato fascista e l’accettazione in chiesa dei divorziati, senza più scomuniche per le donne che abortisono, etc etc
La Chiesa romana si adatta ai tempi.
E’ la sua vocazione e la sua storia.
Del resto, a differenza di altre fedi cristiane, è quella che anche di fronte al più efferato “delitto” (che loro chiamano “peccato”)… una confessione e via.
Ci saranno degli scismi? Diamo loro tempo.
Sembra che la “paura faccia 90” * anche nei confronti delle più solide istituzioni ideologiche. Per quanto ci riguarda, ci daremo da fare, ché dalla paura si passi alla ragione.
Intanto, prendiamo atto che Darwin sta avendo la meglio. Gradiremmo tempi più veloci, ma ci accontentiamo.

* quella verso il covid-19
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori