testata ADUC
Frutta di stagione. Clementina o mandarino?
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Redazione
2 novembre 2019 11:20
 
 Clementina o mandarino? Non sai la differenza? Scopri in questo articolo il modo di differenziarli. La clementina (Citrus clementina) e il mandarino (Citrus reticulata) sono due agrumi della famiglia Rutaceae, che comprende circa 900 specie. Se entrambi gli agrumi sono molto simili, la clementina è comunque la preferita sui mercati. Si sbuccia meglio e ha pochi o nessun seme, ma non è dolce come il mandarino.

Clementina, un ibrido del mandarino
La clementina è un ibrido del mandarino. Deve il suo nome al fratello Clemente che lo creò nel 1892 incrociando un mandarino con un'arancia amara. È il professore Trabut della società orticola di Algeri che ha dato a questo nuovo frutto il nome di "clementina", in onore del suo creatore. Tuttavia, secondo gli studi cromosomici INRA, la clementina è il frutto della fecondazione di un fiore di mandarino da parte del polline dell'arancia dolce.
Sulla clementina, il polline non riesce a concimare un fiore, sebbene non sia sterile. Quindi, se ci sono solo clementine, nascono solo clementine senza semi. Per ottenerle "pure", occorre fare i trapianti. D'altra parte, se il frutteto di clementine è vicino ad altri agrumi, allora i fiori possono essere fertilizzati e dare clementine ai semi.

Il mandarino è più dolce della clementina
Un mandarino è particolarmente dolce, è uno degli agrumi meno acidi. Contiene molti semi. Questo frutto matura un mese dopo rispetto al suo ibrido, la clementina, che lo sostituisce quasi completamente sui mercati, così come le dieci varietà esistenti (clemenvilla, clemenpons, ecc.).

(articolo di  Delphine Bossy, pubblicato su Futura-Planète del 01/11/2019)
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori