testata ADUC
Guardare la tv in lockdown può essere un bene, secondo la scienza
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Redazione
2 marzo 2021 9:59
 
È facile sentirsi in colpa quando ti rilassi davanti alla TV in pigiama, mangiando il gelato appena uscito dal freezer. Ma, in generale, non è un'attività insolita. La natura estesa della pandemia ha rivolto l'attenzione all'impatto che la stessa sta avendo sulla nostra salute mentale collettiva.

Molte organizzazioni per la salute mentale hanno proposto strategie di protezione, come fare esercizio, dormire bene e godersi la natura.
Questo può farci presumere che guardare la TV sia in definitiva un male per il nostro benessere mentale. Ma ci sono prove che suggeriscono che guardare la TV può anche essere un bene per noi, se lo facciamo nel modo giusto.
In molte parti del mondo, durante la pandemia, si è effettivamente verificato un aumento del numero di persone che guardano TV e streaming online.
Ad esempio, quando veniva detto di restare a casa durante il primo blocco nel Regno Unito, le persone guardavano una media di oltre sei ore di TV e contenuti video online ogni giorno, con un aumento di circa il 30% rispetto all'anno precedente. C'è stato anche un aumento degli abbonamenti ai servizi di streaming video, con quasi 12 milioni di persone nel Regno Unito che si sono iscritte ad un nuovo servizio durante i lockdown. Netflix ha ora più di 200 milioni di abbonati in tutto il mondo.

I benefici delle emozioni positive
Quindi come può la TV supportare il nostro benessere? Sappiamo che l'arte può suscitare intense emozioni. Il più delle volte, siamo attratti da musical, podcast, programmi TV, film e altre produzioni artistiche perché vogliamo provare forti emozioni. Secondo una ricerca di Martin Seligman, uno dei principali ricercatori di psicologia positiva presso l'Università della Pennsylvania, provare emozioni positive è uno degli elementi costitutivi del nostro benessere. Sarebbe quindi sensato per noi guardare più programmi di benessere in TV per aumentare le emozioni positive.
Secondo Barbara Fredrickson, psicologa dell'Università del North Carolina, provare emozioni positive può avere un impatto sostenibile a lungo termine sul benessere.
Quando ci sentiamo bene, le nostre menti si aprono e la nostra consapevolezza si allarga, rendendoci più capaci di pensare in modo creativo. Come diretta conseguenza, viene messo in moto un effetto domino dei processi psicologici, costruendo in modo incrementale risorse positive come la resilienza a cui è possibile attingere nei momenti di bisogno.

Le emozioni positive hanno anche un impatto diretto sul corpo. Uno studio convincente ha dimostrato che le emozioni positive possono "annullare" le conseguenze negative di sperimentare sintomi fisici spiacevoli associati a emozioni come stress o ansia. In questo studio, le frequenze cardiache di base dei partecipanti sono state misurate prima di essere manipolate in uno stato ansioso chiedendo loro di preparare un discorso su un argomento sconosciuto. In seguito a questo "compito di induzione dell'ansia", ai partecipanti è stato assegnato in modo casuale un filmato che suscitava divertimento, contentezza, neutralità o tristezza. Dopo averli guardati, le frequenze cardiache dei partecipanti sono state misurate di nuovo. I ricercatori hanno scoperto che la frequenza cardiaca dei partecipanti che hanno sperimentato divertimento o contentezza è tornata alla linea di base significativamente più rapidamente rispetto ai partecipanti che hanno sperimentato neutralità o tristezza.

Cosa e come guardare
Detto questo, la TV non ci fa necessariamente sentire sempre meglio. Per alcune persone, temi molto oscuri, forse troppo vicini a casa, possono essere deprimenti. Guardare la TV senza pensare, fare zapping sui canali per passare il tempo, può anche farci sentire una mancanza di controllo. E può farci perdere altre opportunità per aumentare intenzionalmente il nostro benessere. Allo stesso modo, dobbiamo essere cauti nei confronti dei programmi di binge watching nella misura in cui ci impediscono di funzionare efficacemente nella nostra vita quotidiana.
Quindi cosa dovresti guardare per raccogliere i frutti della ricerca sul benessere? Non siamo critici televisivi o cinematografici, ma di seguito sono riportati alcuni esempi di programmi che ci sono piaciuti e che riteniamo possano essere particolarmente adatti a stimolare emozioni positive.
Se stai cercando ispirazione, che può facilmente essere persa nella monotonia del blocco, dai un'occhiata a "Expedition Happiness", che esplora la bellezza della natura attraverso un viaggio epico in uno scuolabus ristrutturato. Allo stesso modo, “Night on Earth, Queer Eye”  e “Brené Brown: The Call to Courage” hanno anche molti momenti di rafforzamento della fiducia e idee coinvolgenti sulla vulnerabilità e il coraggio.
A volte, anche una risata può fare molto. Programmi come “Brooklyn Nine-Nine”, Parks and Recreation”, “The Office” (versioni britanniche o statunitensi) e “Schitt's Creek” offrono ore di umorismo e commedia. Sono tutte serie di lunga durata con molti episodi da godere.
Una delle cose più difficili del lockdown è essere tagliati fuori dalle interazioni con altre persone. Guardare serie che ti consentono di conoscere bene i personaggi principali nel tempo può essere un modo utile per aumentare i sentimenti di connessione sociale. Spettacoli come “Friends”, “Grace e Frankie”, “Frasier” e “The Good Place” possono aiutare a raggiungere questo obiettivo.
Oppure, invece di navigare o sfogliare il canale, fai qualche ricerca online per trovare qualcosa che rientri in una delle categorie di sopra in modo da poter andare direttamente al programma scelto. Questo ti farà sentire più motivato, dandoti un maggiore senso di consapevolezza e controllo.

Un altro modo per trarne vantaggio è guardare i tuoi programmi preferiti con altre persone, anche se al momento potrebbe essere virtualmente. È bello sperimentare la connessione sociale quando si guarda qualcosa che ti piace e può essere divertente discutere della trama. Dopotutto, molte delle discussioni sul watercooler che ci piacciono al lavoro o quando chattiamo con gli amici riguardano l'ultimo programma Netflix.
Quando trovi un programma che ti dà emozioni positive, impara ad assaporare l'esperienza piuttosto che essere attratto dal binge-watching. In questo modo puoi goderti l'esperienza e anticipare le emozioni positive di guardare un altro episodio in un secondo momento.
Assumendo il controllo delle nostre abitudini di vedere la TV, potremmo essere in grado di aumentare il nostro benessere durante questi tempi difficili. Buona visione.

(Christian van Nieuwerburgh - Professor of Coaching and Positive Psychology, University of East London – e Kirsty Gardiner - Lecturer in Positive Psychology, University of East London – su The Conversation del 01/03/2021)
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori