testata ADUC
ISEE precompilato, attiva la sperimentazione guidata sul sito INPS
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Rita Sabelli
17 febbraio 2020 11:33
 
Dopo due anni di proroghe è partita la sperimentazione dell’Isee precompilato, utilizzabile in alternativa a quello tradizionale (1). Dal 3 Febbraio 2020 infatti è attivo sul sito INPS l’accesso online alla DSU precompilata, la dichiarazione (sostitutiva unica) sulla base della quale viene calcolato il valore Isee, con tutorial di aiuto, chiarimento e guida.
Il sistema, riservato solo ai nuclei familiari che presentino una DSU in modalità web, è accessibile tramite il percorso “Prestazioni e servizi” - “Tutti i servizi” - “Isee precompilato” - “Acquisizione”, con utilizzo di credenziali di riconoscimento (quelle dell INPS, dell’Agenzia delle entrate, l'identità SPID, la carta nazionale dei servizi o la carta di identità elettronica).
La Dsu è precompilata dall’INPS in cooperazione con l’Agenzia delle entrate, utilizzando le informazioni dell’Anagrafe tributaria, del Catasto e dei propri archivi, nonchè quelle sulle giacenze medie del patrimonio mobiliare dei componenti il nucleo familiare. Molti dati, considerando la fase sperimentale, devono essere inseriti dal contribuente.

La procedura di ottenimento dell’ISEE è piuttosto complessa. In prima fase il richiedente deve fornire una serie di elementi di riscontro che devono ottenere l’accettazione dell’Agenzia delle entrate a seguito della quale può partire la precompilazione con accettazione o modifica dei dati entro tre mesi. L’inserimento corretto degli elementi di riscontro, che garantiscono anche il proprio riconoscimento, è molto importante. L’esito positivo del loro controllo infatti è essenziale per ottenere l’accesso alla precompilazione.

Queste le fasi, spiegate dall’INPS col messaggio n.96 del 13/1/2020:
- il soggetto che sceglie di presentare la DSU precompilata deve prima di tutto dichiarare di aver acquisito la delega di ogni componente maggiorenne del nucleo familiare fornendo, per ciascuno di essi, gli “elementi di riscontro” reddituali e patrimoniali (codice fiscale, numero tessera sanitaria con scadenza, reddito e patrimonio mobiliare del secondo anno solare precedente). Se la presentazione avviene tramite un CAF gli elementi di riscontro vanno inseriti anche relativamente al dichiarante;
- per accedere alla DSU precompilata il dichiarante deve anche inserire alcuni elementi di riscontro per la sua identificazione e alcune informazioni che vanno auto-dichiarate (dati sul nucleo familiare e altri non presenti negli archivi amministrativi, come la casa di abitazione). Può farlo anche pre-caricando le informazioni dell’ultima DSU presente nel sistema informativo dell’ISEE;
- una volta presentata la DSU il dichiarante ottiene una ricevuta protocollata, ma per completare la procedura e ottenere l’isee occorre attendere i riscontri dell’Agenzia delle entrate sugli elementi forniti. In realtà solo se tale riscontro è positivo l’Agenzia invia all’INPS i dati che poi costituiscono l’oggetto della vera e propria precompilazione;
- Entro tre mesi dalla ricezione dell’OK da parte dell’Agenzia delle entrate il contribuente deve accettare o modificare i dati, inserendo anche quelli che vanno auto-dichiarati. Se non lo fa i dati sono cancellati dall’INPS e la procedura va, eventualmente, ricominciata.

Si fa presente che è ovviamente sempre possibile ignorare l’ISEE precompilato e presentare la DSU per via tradizionale.
Si ricorda che la DSU, precompilata o presentata per via tradizionale, è valida fino al 31 Dicembre dell’anno di presentazione (non più un anno dalla presentazione). Il rinnovo dell’ISEE, quindi, può essere chiesto a partire dal 1 Gennaio.

Questa la pagina del sito INPS per accedere

Informazioni sull’ISEE si trovano sulla scheda pratica Nuovo ISEE: tipi, ottenimento, funzioni

(1) D.lgs. 147/2017 art.10 e DM 9/8/2019, ultima proroga al 2020 dal Dl 34/2019 convertito nella Legge 58/2019 art. 4 sexies comma 1; Messaggio INPS n.96 del 13/1/2020
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori