testata ADUC
Legalizzazione cannabis. La battaglia federale in Usa
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Redazione
30 giugno 2018 11:01
 
  Le persone detenute per proibizionismo stanno subendo gli effetti di vasta portata delle attuali leggi, cos' come le loro famiglie e le persone a loro care; i motivi per cui la riforma federale è così difficile da raggiungere; e gli incentivi sistemici devoluti ai funzionari delle forze dell'ordine, ai pubblici ministeri federali e ai giudici che infliggono pene severe, e meno severe, per fatti che la maggior parte degli americani non considerano nemmeno criminali.
Dai un'occhiata al primo episodio della nostra serie in quattro parti e poi scopri cosa puoi fare per contribuire a porre fine una volta per tutte alla guerra federale sull'erba.
Ora che hai visto il nostro primo episodio, forse ti stai chiedendo come puoi unirti alla lotta per la giustizia della cannabis. Le persone in galera per proibizionismo - alcune delle quali sono attualmente condannate a vita in prigione per la marijuana - hanno bisogno del tuo aiuto per convincere la Casa Bianca a concedere loro clemenza, oltre a fare in modo che il Congresso faccia la cosa giusta e infine legalizzari la cannabis a livello federale. Unisciti al movimento e metti la tua firma sulle petizioni.
Invita il Congresso ad approvare il Marijuana Justice Act, che porrebbe fine al divieto federale sull’erba, consentire alle persone in tutto il Paese di cancellare le loro pendenze giudiziarie a causa della cannabis, tagliando allo stesso tempo i finanziamenti per gli Stati dove gli arresti per marijuana sono sproporzionati.
Invita il presidente Trump a commutare la sentenza di Craig Cesal, che sta scontando l'ergastolo senza condizionale per il suo presunto coinvolgimento nel traffico di cannabis, in modo che possa ricevere cure mediche adeguate per il suo diabete e riunirsi alla sua famiglia.
Fai appello per la libertà di John Knock, un trasgressore non-violento delle leggi sulla marijuana che sta scontando la sua pena senza condizionale.
Chiedi clemenza per Ferrell Damon Scott, che nonostante sia stato valutato dal presidente Obama per una commutazione della sua condanna, gli è stato alla fine negata la possibilità di un nuovo esame.
Invita la Casa Bianca a liberare Crystal Munoz, una madre di due figli che sconta 20 anni di carcere per distribuzione di marijuana, nonostante non siano state trovate droghe in suo possesso.
Firma la petizione per la liberazione di Noah Kleinman, un altro detenuto non violento, che viene tenuto lontano dai suoi figli per aver partecipato a dispensari di marijuana medica.
Per dare il tuo aiuto, ti chiediamo vivamente di visitare il sito web di CAN-DO, un'organizzazione no-profit che promuove la clemenza per tutti i detenuti che hanno commesso reati non violenti.
È tempo per tutti noi di difendere i nostri diritti!

(dalla rivista Merry Jane del 30/06/2018)

 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori