testata ADUC
Narcoguerra messicana. 2017: l’anno piu’ violento degli ultimi 20
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Redazione
23 dicembre 2017 9:41
 
 Il 2017 e’ stato l’anno piu’ violento degli ultimi 20 anni in Messico, con 23.101 omicidi registrati a fine novembre, secondo i dati ufficiali diffusi il 22 dicembre.
Si tratta del numero di omicidi piu’ alto che il Paese ha conosciuto dopo che le statistiche sono state diffuse dalle autorita’, da due decenni.
Nel solo mese di novembre, 2.212 morti sono stati registrati. Nel mese di ottobre e’ stata raggiunta la cifra record di 2.380.
Gruppi criminali frammentati
Alcune zone fino ad oggi risparmiate dagli scontri tra i cartelli di narcos, cosi’ come lo Stato della Bassa-California del sud, molto apprezzate dai turisti stranieri, hanno conosciuto quest’anno un ‘ondata di violenza senza precedenti.
Dopo l’avvio, da parte del presidente Felipe Calderon (2006-2012) della sua guerra contro il narcotraffico con l’aiuto dell’esercito, la violenza e’ solo cresciuta in tutto il Messico.
L’offensiva militare dello Stato messicano ha permesso l’arresto di diversi capi dei cartelli della droga, ma ha ugualmente contribuito a frammentare i gruppi criminali ed a moltiplicare le violenze in tutto il Paese.

(da un lancio dell'agenzia France Press - AFP del 22/12/2017)
 
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori