testata ADUC
Le poche ztl dell'Europa
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Redazione
23 ottobre 2017 17:50
 
Dal 23 ottobre i guidatori di autovetture piu’ inquinanti dovranno sborsare 22,50 sterline (circa 24 euro) per poter circolare nel centro di Londra. Un surplus di 10 sterline aggiunta alle 10 che erano gia’ in vigore dal 2005. Il Sindaco, Sadiq Khan, giustifica questa tassa con l’urgenza di lottare contro l’inquinamento dell’aria, che uccide piu’ di 9.000 persone all’anno a Londra.
Ma il problema dell’inquinamento da automobili non e’ limitato alla capitale britannica, ma coinvolge tutte le citta’ d’Europa, e non solo.
Almeno 230 citta’ in Europa hanno restrizioni sulla circolazione. E sono modulate secondo lo specifico Paese, come lo precisa un rapporto dell’Agenzia dell’Ambiente e della gestione energetica (Ademe) del 2014. Le differenze concernono:
- la natura delle misure adottate: restrizione di circolazione per i veicoli inquinanti o pedaggio urbano, come a Londra, Milano, Stoccolma (14 citta’ in tutto):
-la superficie della zona: limitata al centro citta’, come a Ilsfeld, nel Bade-Wurtenberg (2 Kmq), su tutto l’agglomerato (la grande Londra, 1.500 kmq) o in diverse citta’ (800 Kmq nella Ruhr in Germania):
- il tipo di veicolo: (camion, bus, vetture, due ruote…) e la sua motorizzazione (benzina, diesel o elettrica);
- le norme di inquinamento: che sono diventate meno restrittive col passare degli anni: Euro 1 (Ie vetture immatricolate prima del 1997), Euro 2 (1997-2000), Euro 3 (2001-2005), Euro 4 (2006-2010), Euro 5 (2011-2014), Euro 6 (2015);
- il dispositivo di controllo: attraverso la videosorveglianza o attraverso il controllo visivo della polizia.
Con l‘aiuto del sito “Urban Access Regulation” che recensisce tutte le “Low Emission Zones” (Lez), abbiamo rilevato almeno 230 localita’ che bloccano l’accesso del proprio territorio ai veicoli inquinanti in Europa. Alcune lo fanno da lungo tempo: dal 1996 per Stoccolma o 2005 per il pedaggio urbano di Londra. Queste sono in 23 Paesi, ma la maggior parte sono in Germania ed Italia (ed in minor misura in Olanda). Molti Paesi hanno una sola Lez, nella capitale: Dublino, Atene, Lisbona, Lubiana e Parigi.

(da un articolo del quotidiano Le Monde del 23/10/2017)
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori