testata ADUC
Sicurezza trasporto aereo. 2018 disastroso: 534 morti
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Redazione
2 gennaio 2019 0:07
 
 Nel 2018, 534 passeggeri sono morti in incidenti aerei commerciali. Il bilancio delle vittime è stato molto peggiore rispetto all'anno precedente, quando sono stati 13 i morti registrati e rappresenta un netto aumento della media recente.
Ma il trasporto aereo civile rimane estremamente sicuro, soprattutto se paragonato al trasporto su strada; secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità "1,25 milioni di persone muoiono ogni anno sulle strade del mondo".
Nella sua analisi sulla sicurezza dell'aviazione civile per il 2018, la società di consulenza olandese sulla sicurezza To70 ha registrato 160 incidenti che coinvolgono i pià grandi aerei passeggeri comunemente usati dalla maggior parte dei viaggiatori; sono esclusi i voli militari, i voli privati, le operazioni cargo e gli elicotteri.
In 147 incidenti - il 92% del totale - nessuno è morto.
Dei rimanenti 13, la più grande tragedia dell'aviazione è stata la perdita, il 29 ottobre, di un velivolo quasi nuovo di proprietà della Lion Air in Indonesia. Il Boeing 737 Max era appena decollato dalla capitale, Jakarta, in direzione di Pangkai Pinang, poco a nord dell'isola di Sumatra. I piloti hanno lottato per cercare di controllare il jet prima che si schiantasse contro il Mar Java con la perdita di tutti i 189 passeggeri a bordo. L'inchiesta sull’incidente ha concluso che l'aeromobile non era in grado di volare a causa di un indicatore della velocità relativamente difettoso, che era stato segnalato ripetutamente ma non correttamente riparato.
Una piccola compagnia russa, Saratov Airlines, è stata coinvolta nel primo grave incidente dell'anno, l'11 febbraio. Il volo da Mosca a Orsk si è schiantato a 50 miglia a sud della capitale russa con la perdita di tutti i 71 passeggeri a bordo del jet Antonov An-148.
Una settimana dopo, un aereo a elica ATR 72 appartenente all'Iran Aseman Airline è decollato per il suo volo giornaliero di un’ora da Teheran verso la città di Yasuj. Sessanta passeggeri e sei membri dell'equipaggio sono morti quando l'aereo si è schiantato sui Monti Zagros.
Il nono incidente mortale in otto anni a Nepaltook si è registrato all'aeroporto di Kathmandu il 12 marzo. Un aeromobile ad elica Bombardier Dash 8-Q400 appartenente alla US Bangla Airlines è uscito dalla pista dopo essere atterrato con provenienza Dhaka. E’ stata registrata una grande confusione tra il comandante e i controllori del traffico aereo in merito la direzione per l'atterraggio. Cinquantadue delle 71 persone a bordo sono morte.
Il 18 maggio, 112 persone sono morte dopo che un vecchio Boeing 737 si è schiantato poco dopo il decollo dall'Avana in rotta verso Holguin, nella parte orientale di Cuba. Un passeggero è sopravvissuto, anche se con gravi ferite. L'aereo, vecchio di 39 anni, era gestito dalla compagnia aerea messicana Global Air per conto della compagnia aerea nazionale Cubana. Poco dopo l'incidente, la Global Air è stata sciolta.
L'unico incidente mortale in Europa ha coinvolto un velivolo di 80 anni: un Junkers Ju-52 vintage su un volo turistico in Svizzera il 4 agosto. L'inchiesta sulla perdita di 17 passeggeri e tre membri dell'equipaggio a bordo dell'aereo a tre motori continua, ma si ritiene che il clima insolitamente caldo potrebbe essere stato un fattore determinante.
Nel corso del 2018 ci sono state tre tragedie aeree fatali, tutte con circostanze molto insolite.
Il 16 aprile, il volo Southwest Airlines 1380 partiva regolarmente dall’aeroporto La Guardia di New York per Dallas Love Field. Parte del motore del Boeing 737 si è disintegrato in vol, perforando la copertura della fusoliera. Jennifer Riordan, una madre di due bambini che era seduta al posto 14A, è stata parzialmente risucchiata fuori dalla sua finestra. Sebbene gli altri passeggeri la mantenessero è morta in seguito per le ferite riportate durante l'atterraggio di emergenza a Filadelfia.

(articolo di Simon Calder, pubblicato sul quotidiano The Independent del 01/01/2019)
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori