COMMENTI
  (Da 1 a 16 di 16)  
1 febbraio 2012 18:56 - Giorgio Casadio
Andrebbe tutto bene se Stato e Chiesa fossero più trasparenti e non considerassero i contribuenti:
- Lo Stato: un pò coglioni
- la Chiesa: pecore
Poco male a spiegare il meccanismo in modo che chi vuol dare soldi alla Chiesa possa esprimersi in tal senso, così chi vuol darli allo Stato.
E lo Stato, vista l'ampiezza della definizione, farebbe bene a indicare il settore di destinazione altrimenti uno pensa che vadano a finire ai Partiti visto il regalo che a spese dei cittadini si sono fatti dopo le elezioni del 2008:
- Spesi (a detta loro) 136 Ml
- rimborsati: 503 Ml
- regalati dal contribuente: 367 Ml
Se questa è trasparenza!
28 maggio 2010 11:12 - Annapaola Laldi
Per Adriano3527
Carissimo,
non mi pare di avere mai messo in dscussione la sacrosanta libertà di giudizio e di scelta di chicchessia. Anzi! La ragione della mia costante ricerca sull'OPM è proprio quella di fornire informazioni e dati perché chiunque possa fare con maggiore convinzione la propria scelta -che naturalmente può essere l'esatto contrario della mia.
Per quanto attiene alla valutazione sulla Chiesa cattolica, sia così gentile da non mettermi in bocca cose che non ho mai detto. I punti per me importanti e sui quali insisto sono questi:
1. l'assurdità di un finanziamento pubblico di qualsivoglia confessione religiosa in uno stato che non ha una religione ufficiale e che garantisce la libertà religiosa ai propri cittadini -individualmente o in gruppo- e quindi anche la libertà di autofinanziarsi;
2. in subordine, cioè in presenza dell'OPM alle confessioni religiose (per concordato o intese),l'assurdità che lo Stato continui a stare fra i percettori dell'OPM, anziché distribuire alle confessioni concorrenti la sola quota espressa dai contribuenti, incamerando il rimanente;
3. infine, per quanto attiene espressamente alla Chiesa cattolica, a cui va la massima fetta dell'OPM (espresso e non espresso), lamento semplicemente il fatto incontestabile che essa non fornisca al pubblico rendiconti degni di questo nome, continui a non indicare la spesa della martellante pubblicità che fa ovunque, e, proprio nella pubblicità, sottolinei spesso e volentieri le opere di carità, quando esse raggiungono al massimo il 20% del totale delle somme percepite.
(Posso segnalare in questa sede quanto già fatto negli aggiornamenti annuali, e cioè che gli unici percettori confessionali dell'OPM che forniscono rendiconti dettagliati sono i Valdesi e gli Avventisti, mentre gli altri (Luterani, Ebrei e ADI) lasciano poco o tanto a desiderare.
26 maggio 2010 12:07 - adriano3527
Gentile Annapaola Laldi,

è giusto fare le pulci a tutto. Controlliamo le voci di spesa, evitiamo che non ci siano casi in cui questo contributo non sia fatto autonomamente e responsabilmente.
MA L'8XMILLE è UNA LIBERA SCELTA DI LIBERI CITTADINI CHE PREFERISCONO CHE OTTO MILLESIMI (!) DELLE LORO TASCHE VADANO ALLA CHIESA CHE NONOSTANTE LA SUA OPINIONE CONTRARIA è UNA ISTITUZIONE CHE FA MOLTO PIù BENE ALL'ITALIA CHE DANNI. LEI è LIBERA DI DARE I SUOI SOLDI PER INTERO ALLO STATO: EVIDENTEMENTE RITIENE CHE SIANO SPESI MEGLIO. SU QUESTO HO PESANTI DUBBI COMUNQUE.

ADRIANO PIGA
16 marzo 2009 0:00 - Annapaola Laldi
Caro Signor Baragli,
comprendo che la Sua esperienza sia scoraggiante (mi sento scoraggiata anch'io per interposta persona), però, prima di pagare, insisterei con la Posta, magari anche telefonando alla Direzione provinciale competente per segnalare il disservizio e chiedere che diano istruzioni chiare agli impiegati.
La Sua esperienza, pearaltro, pare indice del fatto che in quell'Ufficio postale la Sua richiesta risulta essere una novità, segjno che sono davvero pochi i pensionati e i dipendenti non obbligati alla denuncia dei redditi che si servono di questa opportunità.
Un cordiale saluto.
Annapaola Laldi
15 marzo 2009 0:00 - pinetree
giuliano baragli, se alla posta non sanno cosa devono fare, a me sembra sia una chiara indicazione che la maggioranza dei pensionati non fanno un scelta consapevole sulla destinazione del 8xmille.

Spero che qualcuno indaga sulla faccenda.
15 marzo 2009 0:00 - giuliano baragli

Gentile Signora, le interesserà sapere che, essendo pensionato senza altri redditi e senza obbligo di denunzia, mi sono recato alle poste per consegnare, in busta chiusa e coi miei dati chiaramente espressi, allo sportello, i moduli con l'indicazione della destinazione dell'8 per mille.

Il destinatario è l'Agenzia delle entrate e l'Inps indica chiaramente nelle istruzioni che detta busta "senza alcuna spesa" deve essere accettata ed inoltrata da qualsiasi sportello bancario.

Un impiegato mi ha guardato negli occhi, ha soppesato la busta ed ha detto: "E io di questa che ne devo fare?" Il direttore non c'era.

Sono qui, con la mia busta. La consegnerò, stavolta pagando, ad una CAF.

I miei migliori saluti
22 luglio 2008 0:00 - ANNAPAOLA LALDI
Per la signora Rosy

Sì, Rosy, apprezzerei molto se la chiesa cattolica rinunciasse unilateralmente e senza contropartite all'otto per mille, come Lei propone. E vorrei che lo facesse in modo definitivo. Per me sarebbe il segno concreto di un'autentica fiducia in quel Dio che, secondo la parola tramandata di Gesù, nutre i passeri del cielo e riveste spledidamente i gigli dei campi, e sono certa che, di fronte a ciò, vi sarebbe una altrettanto concreta risposta della gente non solo sul piano delle donazioni economico-finanziarie, ma anche nell'impegno a vivere in modo più solidale nella società. Chissà, potrebbe anche succedere. Personalmente mi farebbe tanto piacere.
21 luglio 2008 0:00 - rosy
In momenti come questi dove le famiglie fanno fatica me compresa ad arrivare laaterza settimana del mese perche' l'affitto e le bollette ti mangiano tutte le due misere pensioni, penso che la chiesa dovrebbe rinunciare all'8 per mille, e lasciare che venga distribuito alle famiglie, loro hanno troppi privileggi,pensinoni, niente tasse, niente ICI.
Pero' usufruisconi di tutti i benefici pagati con le nostre tasse, perche' anche se non troppe io le pago in tutto quello che compro , nella mia pensione e nelle bollette di utenze, nei medicinali anche se poco, e allora ? non trovate giusto che anche loro rinuncino a qualcosa?
saluti rosy
1 marzo 2008 0:00 - ANNAPAOLA LALDI
Per Maria.
Visto che avevo già a disposizione i dati sostanziali dell'Otto per mille a diretta gestione statale del 2007, li ho forniti nella "Pulce nell'orecchio" del di oggi 1 marzo 2008, che si trova a questo indirizzo.
http://www.aduc.it/dyn/pulce/art/singolo.php?id=211995
26 febbraio 2008 0:00 - ANNAPAOLA LALDI
Per MARIA:
grazie dell'attenzione. Ritengo che la cosa migliore per te (come per chiunque) sia approfondire la questione e fare una valutazione autonoma coi dati alla mano.
Puoi consultare l'aggiornamento sull'OPM alle confessioni religiose per il 2006 pubblicato su questo sito il 22 giugno 2007 con questo indirizzo: http://www.aduc.it/dyn/pulce/art/singolo.php?id=184763

Per l'OPM a diretta gestione statale puoi consultare l'aggiornamento per il 2006 a quest'altro indirizzo http://www.aduc.it/dyn/pulce/art/singolo.php?id=180473

Fra non molto, penso al più tardi il primo aprile p.v. scriverò un aggiornamento sui dati dell'OPM a diretta gestione statale (anno 2007), mentre per il nuovo aggiornamento sull'OPM alle confessioni religiose bisognerà aspettare un po' di più.
Se comunque, dopo avere letto i pezzi indicati, hai ancora domande, scrivi liberamente.
26 febbraio 2008 0:00 - maria
visto che per caso ho letto il tuo articolo
vorrei un consiglio per il prossimo 730 a chi versare la somma che possa veramente essere utile?
14 agosto 2007 0:00 - Vindex
Dare l'otto-per-mille allo stato?
Nel migliore dei casi se lo pappanno politici e affini, nel peggiore finisce in guerre spacciate per missioni di pace!...
Fessacchiotti!...
Proprio come certi partiti: si spacciano per Gandhiani, e si adoperano per la democrazia portata in punta di cannone...
Alla larga!
14 agosto 2007 0:00 - belmese@libero.it
EBREI...io vi.... AMMIROOOO
1 novembre 2005 0:00 - Aldo Fantoni - Firenze
Andrebbe abbolito qualsiasi finanziamento alle confessioni religiose, lo stato deve finanziare altre missioni come lo sviluppo della ricerca scientifica, l'assistenza sanitaria, le pensioni. Le chiese tutte vivano della generosità dei loro adepti, non delle leggi truffa come quella dell'OPM, in cui anche chi non firma poi vede il proprio OPM ripartito con la stessa percentuale assegnata da coloro che invece hanno scelto. Specialmente la chiesa cattolica usa i soldi di tutti gli italiani, compresi quelli della maggioranza che non firma per l'OPM per influenzare con la sua politica le scelte dello Stato Italiano che dovrebbe essere laico, ed invece è una sorta di cortile vaticano dove i vescovi possono dire e fare quello che vogliono senza che nessuno dica loro di predicare solo alle coscienze dei loro adepti, che alle leggi dello stato ci pensano i legislatori elletti dal popolo sovrano fatto di atei, agnostici o appartenenti a tutte le altre confessioni religiose.
1 novembre 2005 0:00 - ANNAPAOLA LALDI
da: Luigi Borgognoni
Data: 1 Novembre 2005

x ANNAPAOLA NALDI
Ma...basta andare sul sito della Chiesa:
http://www.chiesacattolica.it/pls/cci_new/bd_Edit_doc.edit_d ocumento?p_id=10790&id_sessione=&pwd_sessione

---------------------------------
Grazie al signor BORGOGNONI per l'indicazione, ma, vede, a me non basta andare su questo o quel sito e basta. A me piace andare un po' più a fondo, raccogliere dati da Internet e dalla carta stampata, confrontare, eventualmente elaborare i dati che trovo.
Le cose che mi suggesrisce le ho già fatte, e per quanto riguarda Wikipedia, Le posso dire che diversi dati che sono forniti lì provengono inequivocabilmente da questo sito.
D'altro canto, è bene che esistano più luoghi in cui si tratta approfonditamente della medesima materia. Meglio poi se ciascuno di coloro che la trattano forniscono materaile di prima mano, cioè personalmente scoperto e rielaborato da loro.
A mio avviso, è questa la vera e unica garanzia per una informazione veramente seria.
1 novembre 2005 0:00 - Luigi Borgognoni
x ANNAPAOLA NALDI
Ma...basta andare sul sito della Chiesa:
http://www.chiesacattolica.it/pls/cci_new/bd_Edit_doc.edit_d ocumento?p_id=10790&id_sessione=&pwd_sessione=
Potrai scaricare (o consultare)il file PDF:
http://www.chiesacattolica.it/cci_new/documenti_cei/2005-07/ 12-4/Ripartiz8x1000_05.pdf
per vedere dove i vanno gli euro dati alla CEI nel 2005.
Il totale è € 984.115.165,49 !!!!!!!!!!!!
Wikipedia dà le % del 2004 (redditi del 2000, denunciati nel 2001).
http://it.wikipedia.org/wiki/Otto_per_mille
Percentuali..(espressi/totali)
Chiesa Cattolica....87/_35
Stato...............10/__4
Valdesi..............1/__0,5
Comunità ebraiche..0,4/__0,2 ecc...
(arrotondati!)
Per quest'anno è stato detto che l'80% dei soldi dello stato è andato in...IRAQ!
Saluti
Luigi
  COMMENTI
  (Da 1 a 16 di 16)