testata ADUC
Governo. Decreti attuativi, questi sconosciuti! 
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Primo Mastrantoni
3 novembre 2020 12:50
 
 Si fa un po' di confusione quando si parla di decreti. 
Ci sono una varietà di decreti: i decreti legge, i decreti legislativi, i decreti del presidente del Consiglio dei ministri e i decreti attuativi.

Ci soffermiamo su questi ultimi perché i provvedimenti che il Parlamento o il Governo approvano devono essere attuati e spesso occorrono successivi atti, detti decreti attuativi.

Possiamo semplificare per rendere chiaro il concetto: una legge è la testa e il decreto attuativo è il braccio.
Senza il braccio l'opera non può essere compiuta. 

Principalmente, sono i ministeri che rendono operativa una legge attraverso i decreti attuativi, senza questi, la legge non trova applicazione.

A che punto è il Governo con l'attuazione di quanto approvato, specialmente in questo periodo pandemico?

La maggior parte dei decreti attuativi è ancora da adottare.

Come ognuno può intendere, i decreti attuativi hanno una scadenza, cioè devono essere emanati entro un determinato periodo, altrimenti decadono.

Facciamo un esempio: il cosiddetto "decreto agosto", recante "Misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell'economia", prevedeva una serie di interventi in diversi settori e, uno di questi, riguardava le regioni e le provincie autonome, in merito alla definizione dei criteri per l'assegnazione di fondi per l'acquisto di mezzi pubblici. 
Il problema è noto per le limitazioni di capienza stabilite per il trasporto pubblico a causa del Coronavirus.

Ebbene, il decreto attuativo non è stato ancora varato.

Così è, come scritto, per la maggioranza dei decreti attuativi.

Se il Governo non adotta misure atte a rendere operative, e in tempi rapidi, le leggi approvate, si rischia di vanificare le iniziative volte a fronteggiare la crisi provocata dalla pandemia.  

E' necessario mettere mano a una riforma delle procedure burocratiche, delle quali tutti si lamentano, ma che non si riesce ad affrontare. 
La pandemia ne offre l'occasione e se non oggi, quando?

CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori