testata ADUC
Governo. La legge Salvini-Di Maio sulla legittima difesa è una bufala. Confermato!
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Primo Mastrantoni
13 dicembre 2019 9:50
 
 Ricordate il dibattito che si svolse a marzo scorso (governo Lega-M5S) sulla legittima difesa e sulla nuova legge voluta fortemente da Matteo Salvini, allora ministro dell'Interno?

Era ed è una bufala.
Vediamo.

Nonostante la nuova legge legastellata sulla legittima difesa, la Corte di Assise di Catania ha condannato a 13 anni di reclusione, per duplice omicidio e tentato omicidio, un gioielliere che aveva sparato a due rapinatori uccidendoli e ferendo il terzo. I rapinatori avevano assaltato la gioielleria e minacciato la moglie del gioielliere con una pistola, poi rivelatasi a salve. Dopo colluttazione, i rapinatori erano fuggiti e il gioielliere aveva sparato colpendoli alle spalle.

Ma come, la difesa non è sempre legittima, come dichiarava Salvini, che girava per le piazze con una maglietta proprio con la scritta: la difesa è sempre legittima?

Alla prova dei fatti, cioè alla sentenza dei magistrati, non è così, perché, come sostenevamo, la difesa è sempre legittima, se legittima, e la legge legastellata era propaganda.

Abbiamo impiegato ore per spiegare che non è in discussione la legittima difesa, quando è tale. Se per esempio, un malvivente entra in casa e si avvicina con fare minaccioso, magari armato, il cittadino ha il diritto di difendersi, con ogni mezzo a sua disposizione. 

La legge Salvini-Di Maio, sostanzialmente, non cambia in nulla le norme precedenti. 
Lo spiegavamo ma non siamo riusciti nell'intento e il popolo si è bevuta la bufala. 
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori