testata ADUC
Governo. M5S e la cultura del sospetto
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Primo Mastrantoni
16 giugno 2020 13:00
 
  Quei pochi lettori che hanno la pazienza di seguire i nostri interventi, ricorderanno la battaglia sul diritto all'innocenza. Questo principio è sancito dalla Costituzione: ogni cittadino è innocente, fino a prova del contrario.

Semplice, no? No, perché vige la cultura del sospetto che condanna chiunque abbia a che fare con la giustizia.

Un esempio? Il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede (M5S), dichiara che "se c'è un sospetto, anche chi è pulito deve dimettersi".

Ora, mettete insieme: 
a) l'articolo del quotidiano spagnolo Abc, in cui si parla di una valigia, proveniente dal Venezuela, con 3 milioni e mezzo di euro in contanti, inviata nell'estate 2010, a Gianroberto Casaleggio; 
b) il convegno pro Venezuela alla Camera dei deputati del M5S; 
c)  le mozioni parlamentari pentastellati pro Venezuela; 
d) le visite dei parlamentari penta stellati in Venezuela; 
e) la proposta di affidare al Venezuela un incarico per la mediazione sulla questione Libica;
f) l'opposizione alla mozione europea sulla situazione venezuelana.

Tutto questo induce al sospetto di una correlazione tra i vari fatti e che, seguendo le indicazioni del ministro penta stellato Bonafede, dovrebbe portare alle dimissioni dei vertici del M5S.

Non la pensiamo così. Ci siamo sempre opposti all'idea che un sospetto significhi colpevolezza e condanna: le accuse del giornale spagnolo devono essere validate da una sentenza dei tribunali, in primo, secondo e terzo grado; fino ad allora, le persone  chiamate in causa sono del tutto innocenti.
E' un principio di civiltà giuridica che il ministro Bonafede dovrebbe praticare.

CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori