testata ADUC
SPIAGGE: UN MICROPROCESSORE PER PAGARE
Scarica e stampa il PDF
Comunicato 
16 giugno 2004 0:00
 

Roma, 16 Giugno 2004. Addio alle collanine del ClubMed, ai braccialetti giornalieri o alle tesserine per i pagamenti nei villaggi-vacanze. Ora e' di moda un microprocessore. Infatti, i soci del Baja Beach Club di Barcellona (Spagna), possono sperimentare "sotto" la propria pelle una novita' tecnica. Per appartenere all'ambiente Vip della discoteca si fanno impiantare un microprocessore, chiamato "VeriChip", largo 1,2 mm e lungo 12 mm. Una volta riconosciuto e attivato da uno scanner, tramite un sistema di identificazione a radiofrequenze che invia i dati al sistema elettronico della cassa, il cliente puo' effettuare qualsiasi ordinazione, il cui costo sara' scaricato sul proprio conto bancario. Insomma sempre piu' bionici, cosi' nel futuro potremmo inserire sotto pelle un microprocessore con tutti i nostri dati, anagrafici, fiscali e sanitari. Si immagini il vigile urbano che, invece di chiedere all'automobilista indisciplinato la patente e il libretto di circolazione, invita a stendere il braccio e con uno scanner (come quelli in uso nei supermercati) individua il soggetto e scarica la relativa multa.
Primo Mastrantoni, segretario Aduc
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori