testata ADUC
Cessione servitù per servizi
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
3 maggio 2021 0:00
 
Buongiorno,
la mia amministrazione condominiale, senza indire assemblea alcuna, ma convocando verbalmente davanti al portone dello stabile tutti i condomini, escluso il sottoscritto, ha deciso di caricare una servitù a peso del condominio, concedendo il passaggio di una conduttura di acqua potabile (per alimentare un utenza confinante), transitando nel giardino condominiale.
Essendo venuto a conoscenza del fatto a lavori compiuti, ho chiesto alla segreteria dell'amministrazione di poter parlare con il rappresentante della stessa, ma non sono stato mai contattato. A questo punto, senza dover rivolgermi ad un legale, potrei denunciare o querelare autonomamente l'amministratore per costringerlo a dare le dimissioni?
Inoltre, così operando a quali problemi potrei andare incontro?
RingraziandoVi per la Vs. consulenza porgo cordiali saluti.
Mario, dalla provincia di TS

Risposta:
una volta valutata la gravita' dell'inadempienza dell'amministratore, meglio con una assistenza legale - difetto di formale convocazione e verbalizzazione dell'assemblea ed eventuale danno patrimoniale alla cosa comune per cessione senza contratto della servitu' di passaggio -, sia pure attenuata da non descritte, ma possibili, ragioni di necessita' ed urgenza o di delega da Regolamento, si faccia valere con una lettera raccomandata A/R o PEC di messa in mora:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
intimando adeguate motivazioni scritte dell'operato illecito e le correzioni immediate da attuare, altrimenti autorizzando il ricorso in giudizio, previo obbligatorio passaggio in sede conciliatoria, per la rimozione dell'amministratore.
https://sosonline.aduc.it/scheda/condominio+guida_21395.php#Voce_3
 
 
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori