testata ADUC
Custodia batterie per impianto fotovoltaico
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
18 gennaio 2022 0:00
 
Buongiorno,
Vi scrivo per sottopormi il mio caso che mi vede custode di batterie per impianto fotovoltatico poste nella mia soffitta.
Queste batterie fanno parte dell'impianto fotovoltaico richiesto ad EnelX e che quando nel Gennaio 2020 sono venuti gli installatori le hanno montate ma non insieme ai pannelli per un problema al tetto. Dopo aver richiesto ed ottenuto il rimborso dei due contratti (pannelli + batterie) ho inviato diversi solleciti ad EnelX ed alla ditta installatrice per venire a rimuovere le batterie che non sono più di mia proprietà montate e non collegate in soffitta da 2 anni. Fino a quando dovro essere custode / responsabile delle batterie? Posso inviare ad EnelX una lettera indicando un termine oltre il quale mi dichiaro non custode / responsabile delle batterie che quindi non potranno essere più reclamate da EnelX o dalla ditta installatrice?
Grazie in anticipo
Massimo, dalla provincia di SA

Risposta:
se l'installazione del fotovoltaico è stato da lei commissionato, dopo aver riletto nel contratto sottoscritto l'obbligo del venditore a rimuovere ogni apparato depositato o montato in caso di impedimento al completamento dell'impianto concordato anche per cause a lui non imputabili, si faccia valere con una lettera raccomandata A/R o PEC di messa in mora:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
intimando la rimozione di ogni materiale, altrimenti provvedendo in proprio, con conseguente rimborso di ogni spesa sostenuta.
Se invece il contratto non evidenzia la suddetta circostanza dovra' concordare una diversa soluzione bonaria.
 
 
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS