testata ADUC
Deiezioni cani - staccionata
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
9 luglio 2020 0:00
 
Buonasera,
vi scrivo per sapere come procedere nei confronti del vicino,per due problemi.
Abito in una bifamiliare e non ho parti in comune con il vicino.
Lui ha tre cani di cui uno di grande taglia.
Il problema riguarda le deiezioni dei cani che non vengono pulite giornalmente, creando cattivi odori ( che non mi permettono neanche di aprire la finestra) ed insetti.
Il vicino ha pensato di sostituire una staccionata già presente al confine con una nuova staccionata più alta e di legno al fine di poter contenere i cattivi odori.
Sono stata avvisata dell’ installazione il pomeriggio precedente, ma non mi ha chiesto di contribuire alle spese anche se ovviamente mi ha detto che lo avrei
dovuto fare.
Inoltre la vecchia staccionata ( rete con gelsomini ) era stata danneggiata dal suo cane che ci si lanciava ed appoggiava sopra.
Al problema delle deiezioni si è anche aggiunto che la staccionata con il vento ha procurato danni alla base di travertino (allego foto per maggiore chiarezza).
Chi deve provvedere al rispristino della pavimentazione?
In passato ho chiesto al vicino di provvedere a pulire e lo ha sempre fatto fino al momento che ha installato la staccionata, recriminando il fatto di avere fatto tutte a sue spese e che sono io che sento i cattivi odori
Il signore sostiene di non potere pulire perchè non sempre presente a casa (anche durante il periodo di Lockdown non ha pulito). Le piante dietro la staccionata sono di alloro, alcune in vaso ed altre in terra (credo cheabbiano contribuito ad alzare delle mattonelle nella mia proprietà).
Come posso procedere affinché provveda alla pulizia quotidiana?
Le spese per ripristinare la base della staccionata chi le deve sostenere?
Le piante di alloro devono stare ad una misura minima dal confine?
Grazie infinite
Daniela, dalla provincia di IT

Risposta:
i problemi da Lei sottoposti sono diversi.
Andando con ordine.
Se il proprietario dei cani non provvede alla pulizia questo costtiuisce un danno per Lei ed un danno per gli stessi animali.
Il nostro consiglio è quello di inviare una lettera nella quale farà presente le sue problematiche e chiederà di provvedere alla pulizia quotidiana.
Avrà cura di precisare che, qualora il comportamento sarà reiterato, Lei si rivolgerà all'Asl.
Precisiamo che gli odori intollerabili comportano la possibilità di denunciare il proprietario del cane.
Relativamente ala staccionata le spese devono essere sostenute dal suo vicino sia perchè il cambiamento non è stato concordato ma è dipeso da una sua iniziativa sia perchè, per quanto riferito, il danno era stato causato da uno dei cani di suo proprietà di cui è responsabile.
Infine relativamente al posizionamento delle piante di alloro ricordiamo che in base a quanto stabilito dall'art. 892 cc " Le distanze da osservare dal confine sono dunque di tre metri per gli alberi di alto fusto e di un metro e mezzo per quelli a non alto fusto, mezzo metro, infine, per gli altri tipi. "
 
 
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori