testata ADUC
Inquilini scappati
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
23 agosto 2019 0:00
 
Spett.le Aduc, la presente per sapere se per legge ma senza l'esborso di cifre astronomiche tramite avvocati, ci sia la possibilità di rintracciare degli inquilini cinesi (probabilmente ancora in Italia) e recuperare 3 mesi di affitto non pagati oltre ai danni procurati all'appartamento lasciato (senza preavviso quindi portandosi anche le chiavi) in condizioni di sporcizia inimmaginabile tra cui escrementi di essere umano negli angoli e presenza di topi (un video ne accerta lo stato). Mi sono rivolta ai carabinieri ma si sono rifiutati di raccogliere la mia denuncia sostenendo che non è materia penale e che solo un avvocato può assistermi. Inutile dire che non ho gli strumenti economici per rivolgermi ad un legale ma sopratutto non ho intenzione di spendere un solo centesimo in più di quanto già sostenuto per: i) sfondare la porta, ii) svuotare l'appartamento, iii) farlo pulire e iv) disinfestarlo senza considerare poi le tasse che dovrò pagare per un affitto che non ho percepito del tutto. Mi chiedevo se la vostra Associazione potesse assistermi in questo e se ci sono i presupposti per un recupero crediti e per il riconoscimento di danni morali e materiali nei confronti di questi signori. Il tutto senza doversi necessariamente svenare. Resto in attesa di un vs gentile riscontro e a disposizione per qualunque ulteriore informazione dovesse necessitare. Grazie molte/Cordiali Saluti
Cecilia, dalla provincia di IT

Risposta:
i presupposti, in linea generale, ci sono. Il problema sorge però nel punto di partenza della sua vicenda: dove sono finiti i suoi ex-inquilini. Se lei ha i dati può sporgere denuncia per danneggiamento. Denuncia che potrebbe anche fare con generiche indicazioni verso ignoti. Ma da qui a credere che il percorso per il suo rimborso del credito e dei danni sia intrapreso, c'è una distanza indefinita con, al primo posto il fatto che, quand'anche dovesse rintracciare queste persone, chi le dice che non siano nullatenenti e, di conseguenza, non in grado di far fronte a qualunque presunta condanna?
Troppe incognite e troppi ostacoli per credere di poter ottenere qualcosa. Per cui, alla fine e in sostanza, se dovesse agire è bene che sappia che lo sta facendo solo per affermare e far valere il principio che i furfanti non devono farla franca, non certo per colmare il credito che le si è accumulato, con l'aggravante che il tutto le potrà costare molti soldi.
Vede, anche noi siamo qui a risponderle perchè speriamo che casi come il suo servano da lezione per chi potesse trovarsi in altrettanta situazione.
 
 
LETTERE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori