testata ADUC
Libretto di impianto termico
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
24 agosto 2019 0:00
 
Spettabile Aduc,
si consideri un appartamento composto da tre stanze. Ogni stanza viene affittata a 3 conduttori diversi e ognuno di loro utilizza la stanza come punto di appoggio delle rispettive attività professionali.
Tutti e tre i professionisti esercitano la loro rispettiva attività all’esterno e quindi non può essere mai garantita presenza presso questo immobile dai 3 conduttori.
Dato che i 3 conduttori, come già detto, non possono garantire la presenza presso questo immobile e non hanno tempo da dedicare all’amministrazione dell’immobile, lo scorso anno è stato deciso di delegare eventuali adempimenti ad un gestore unico che è uno dei proprietari.
Presso l’appartamento uso uffici è presente un impianto termico ed il libretto dell’impianto è intestato ad uno dei conduttori ma lo scorso anno in accordo con il gestore e gli altri proprietari era stata fatta richiesta di cambiare l’intestazione proprio a favore del gestore per il motivo indicato in precedenza.
Ad oggi nonostante vari solleciti il libretto di impianto è ancora intestato al conduttore e non al gestore.
Nel frattempo al conduttore, ancora intestatario del libretto di impianto, è arrivata una comunicazione di ispezione di controllo sull’impianto termico da parte da una società incaricata dall’amministrazione pubblica locale in cui vengono richiesti documenti che non sono in possesso al conduttore.
E’ stata inviata la comunicazione al gestore-proprietario e agli altri proprietari ma non è ancora giunta risposta da parte loro.
Vi chiedo queste informazioni:
1) A livello giuridico chi è responsabile dell’impianto termico?
2) Alla luce di tutto quanto vi ho descritto quale procedura consigliate di seguire al conduttore ancora intestatario del libretto di impianto?
Allego la comunicazione arrivata.
In attesa di una vs certa risposta ringrazio e saluto cordialmente
Piero, dalla provincia di GE

Risposta:
1) È l'intestatario del libretto, come soggetto al quale è stato ceduto l'immobile a titolo di locazione e come tale conduttore anche dell'impianto; le responsabilità sono quelle degli interventi di controllo dell'efficienza termica ed eventuale manutenzione di cui all’articolo 7 del DPR 74/2013, rigorosamente riportate sul libretto. Le eventuali spese di adeguamento o di manutenzione straordinarie dell'impianto tese ad evitarne l'inibizione all'utilizzo per ragioni di efficienza e/o di sicurezza sono tuttavia a carico del locatore.
2) il locatore dovrebbe comunicare formalmente la decisione di assumere l'onere di "responsabile dell'impianto", secondo la procedura prevista dalla Regione; la risposta alla relativa richiesta verrà inserita come sceda integrativa nel libretto steso.
 
 
LETTERE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori