testata ADUC
Bolletta Gas salata
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
4 marzo 2008 0:00
 
Egregi Signori,
Vi scrivo in merito all'ultima bolletta che ho ricevuto da Toscana Energia - Eni per la fornitura del gas.
Per il bimestre 13 dic. 2007 - 18 feb. 2008 ho dimenticato, per la prima volta, di comunicare telefonicamente la lettura del contatore (c'era tempo dal 7 al 10 feb.) e così mi è stata recapitata una fattura che riporta una lettura presunta di 10.082 e un consumo presunto di 314 metri cubi; la bolletta è pari a 231,79 ¤.
In data odierna, 2 marzo, ho fatto la lettura del contatore che, superando già di due settimana la data del 18 feb. 2008 come da bolletta, riporta 9.871 e, quindi, un consumo effettivo di 103 metri cubi (la bolletta del bimestre precedente riportava una lettura fatturata pari a 9.758).
Nella bolletta si parla che la comunicazione telefonica non sostituisce la lettura dell'incaricato che però, evidentemente, non è passato...
La mia domanda è: devo pagare la bolletta e comunicar loro che c'è stato un errore oppure c'è modo di ottenere una rettifica della suddetta bolletta e pagare quindi l'importo corrispondente al vero consumo? Qualsiasi altro consiglio è ben accetto.
Vi ringrazio anticipatamente per la vostra disponibilità e il Vostro aiuto.
Cordiali saluti,
Francesco, da Firenze (FI)

Risposta:
la bolletta dovra' pagarla perche' sul punto il contratto parla chiaro: se il cliente non fa l'autolettura nei giorni indicati, la bolletta verra' emessa sulla base di consumi presunti.
 
 
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori