testata ADUC
 ITALIA - ITALIA - Auto verdi. Fanalino di coda in Ue
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
13 giugno 2019 15:35
 
In Norvegia oltre sei auto nuove su dieci vendute nel 2018 sono ibride o elettriche (60,1%), in Finlandia il dato e' del 14,5%, in Svezia del 13,8%, in Olanda dell'11,3%. In questo scenario l'Italia e' tra i Paesi con l'incidenza piu' bassa (4,8%), ma nonostante le auto green rappresentino ancora una quota marginale, soprattutto le elettriche, i numeri mostrano un settore in costante crescita, 'in cui il fattore sostenibilita' inizia ad essere un driver importante nelle scelte degli italiani'. E' quanto emerge dall'elaborazione del centro studi di AutoScout24 su base dati dell'Aci. Nel 2018 il parco auto circolante di auto ibride ed elettriche in Italia, rispetto al 2017, e' aumentato del +38,7% (256.640 vetture), di cui le elettriche del +61% (12.156 vetture) e le ibride del +38% (244.484). Un trend positivo che prosegue anche nei primi cinque mesi del 2019: i dati provvisori dell'Aci indicano 42.360 nuove immatricolazioni di vetture ibride ed elettriche, +38,9% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Nel dettaglio le vendite di auto elettriche segnano un +99,5% (3.335 auto) e quelle ibride del +35,4% (39.025), anche se la quota sul totale resta rispettivamente dello 0,4% e del 4,8%. Ma sono numeri destinati a crescere: secondo una recente ricerca internazionale di AutoScout24, nei prossimi anni gli italiani si orienteranno prevalentemente sui motori ibridi (per il 56%) ed elettrici (per il 45%), anche se per il momento restano ancora tante le barriere da superare, come i costi troppo alti (per il 60%), la scarsa autonomia e la mancanza di stazioni di rifornimento (56%).
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori