testata ADUC
 ITALIA - ITALIA - Banca Popolare Bari. Le grandi vedute del presidente della Regione Puglia
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
14 dicembre 2019 13:33
 
 "E' una vicenda che mi ha preoccupato molto, noi abbiamo fatto pressioni molto forti sul governo per il decreto di salvataggio della banca. E' chiaro che nel momento in cui la banca viene salvata con l'intervento del Governo, e quindi immagino con provvedimenti che avranno anche natura finanziaria, ci sono delle contromosse che il Governo fa. Il commissariamento e' una di queste. Sono dure da accettare, ma evidentemente questo fa parte delle possibilita' reali. Il Governo ha ritenuto di fare questa operazione con questa modalita': bisognera' vigilare e fare in modo che la Banca Popolare di Bari rimanga una banca pugliese". Lo ha detto il il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, rispondendo ai giornalisti a Taranto sulla vicenda della Banca Popolare di Bari. "Io temo - ha aggiunto Emiliano - quello che e' successo in altri contesti. L'Agenzia delle entrate a un certo punto, quando la Lega governava, mando' via tutti i dirigenti pugliesi e li sostitui' con i dirigenti del Nord e da un minuto all'altro i nostri imprenditori, forse anche effettivamente in affanno, non conoscevano piu' nessuno all'interno dell'Agenzia".
"Io mi auguro che non succeda la stessa cosa alla Banca Popolare, cioe' spero che si rimanga connessi con il territorio, perche' l'economia meridionale non puo' essere interpretata da chi non la capisce, da chi non la conosce - ha spiegato il governatore -. La Puglia e' una Regione pulita, trasparente e sta facendo degli sforzi enormi, ha risultati economici molto rilevanti in termini di esportazione, incremento dei posti di lavoro, PIL. Quindi non devono venire qui a commissariarci come se fossimo una colonia, devono darci dignita': io son convinto che il Presidente del Consiglio, che e' pugliese e quindi capisce la nostra realta', fara' in modo che i commissari interpretino in modo adeguato il loro ruolo".  
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori