testata ADUC
 SPAGNA - SPAGNA - Brutte notizie per il Mediterraneo
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
19 gennaio 2008 0:00
 
Fornire dati anziche' congetture. E' quanto hanno voluto fare i ricercatori spagnoli analizzando la temperatura dell'acqua, la salinita' e il livello del mare lungo la costa mediterranea spagnola degli ultimi 50 anni. Le conclusioni di "Cambio climatico en el Mediterraneo", il primo studio di questo tipo in Spagna, condotto dall'Istituto di Oceanografia (Ieo), indicano chiaramente che il Mediterraneo spagnolo ha sofferto del notevole aumento della temperatura dell'aria e dell'acqua a partire dagli anni settanta, e del rialzo veloce del livello del mare nell'ultimo decennio del XX secolo. Se la tendenza dovesse proseguire, il livello aumenterebbe di 25-30 centimetri entro il 2050, confermando lo scenario piu' pessimista tracciato dall'Onu, e andrebbe ad aggiungersi agli 8 centimetri in piu' misurati tra il 1943 e il 2005. Le piu' a rischio sarebbero le zone costiere pianeggianti, come il delta dell'Ebro, e le spiagge dei 3.200 chilometri del litorale, specialmente la Costa Brava.
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori