testata ADUC
 ITALIA - ITALIA - Coronavirus. In crescita consumi cannabis light
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
23 aprile 2020 11:34
 
 "Il consumo della cannabis light è aumentato da 1 a 4 grammi a settimana. Molte persone hanno aumentato il consumo per migliorare l'umore, per risolvere problemi di sonno, contro l'ansia e lo stress". Luca Marola, fondatore di EasyJoint, è intervenuto ai microfoni della trasmissione 'L’Italia s’è desta', condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus sul consumo di cannabis light ai tempi del Coronavirus. "Abbiamo preparato un questionario e in 5 giorni abbiamo ricevuto più di 1400 risposte dai nostri clienti, che hanno evidenziato come in queste settimane sia aumentato il consumo settimanale di cannabis light - ha spiegato -. La maggior parte delle persone, prima del lockdown, consumava in media massimo un grammo a settimana, ora siamo passati a 4. E' interessante vedere le motivazioni. Il 70% ha aumentato il consumo per migliorare l'umore, per risolvere problemi di sonno, contro l'ansia e lo stress. Negli Usa tutti gli Stati in cui la cannabis terapeutica o ricreativa è considerata legale, tutte le attività di produzione e vendita della cannabis è stata definita essenziale". 
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori