testata ADUC
 ITALIA - ITALIA - Eutanasia: giudici; lecito suicidio se vita e' solo sofferenza
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
16 luglio 2021 16:44
 
Per Davide Trentini, il massese di 53 anni malato di sclerosi multipla, deceduto in una clinica in Svizzera il 13 aprile 2017 con suicidio assistito, "legittima era l'aspirazione alla conclusione della vita, lecito era il suicidio assistito perche' frutto dell'autoderteminazione del malato a congedarsi da una esistenza che era ormai solamente indicibile sofferenza". Lo scrivono i giudici di Genova nelle motivazioni con cui hanno assolto lo scorso aprile Marco Cappato e Mina Welby. "Il lapidario divieto di aiutare taluno a procurarsi la morte - si legge - contenuto nella norma coniata in un periodo storico risalente in cui lo scopo unico era tutelare ad ogni costo la vita intesa come bene sociale, va coniugato col diritto ad una vita dignitosa e col diritto al rifiuto di trattamenti terapeutici a fronte di una malattia che abbia esito certamente infausto". "Una sentenza chiara, incontrovertibilmente incentrata sulla scelta di liberta' del malato", ha detto Filomena Gallo, co-difensore dei due imputati e segretario dell'associazione Luca Coscioni.
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori