testata ADUC
 EUROPA - EUROPA - Gran Bretagna - Gas esilarante. Il governo vuole vietarlo, ma i britannici lo considerano meno dannoso di alcol e tabacco
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
14 ottobre 2021 16:12
 
Il ministro degli Interni Priti Patel ha annunciato il mese scorso di aver ordinato una revisione dei danni causati dal protossido di azoto (N2O) ed è pronta a intraprendere "un'azione dura". Ma mentre il gas esilarante, solitamente consumato attraverso i palloncini, è la seconda droga più usata tra i giovani maggiorenni nel Regno Unito, i britannici non sono eccessivamente convinti dei danni rispetto ad altre droghe.
I britannici tendono a considerare le sostanze legali come il tabacco e l'alcol più dannose per il consumatore e per la società in generale rispetto al gas esilarante. Circa la metà degli intervistati afferma che il tabacco è "molto dannoso" per le persone che lo consumano regolarmente (53%) e in termini di costo più ampio per la società (47%). Allo stesso modo, circa un terzo dei britannici (35%) ritiene che l'alcol sia "molto dannoso" per il consumatore, mentre circa la metà (47%) ritiene lo stesso per i suoi costi per la società.
Al contrario, solo tre persone su dieci ritengono che il gas esilarante sia molto dannoso per il consumatore (30%) e la società (29%). Il consulente psichiatra e specialista in medicina delle dipendenze Adam Winstock, fa sapere che il gas esilarante ha "rischi minimi per la maggior parte dei consumatori", mentre renderlo illegale "aggiungerà rischi di criminalità per tutti".
I britannici considerano la marijuana la sostanza meno dannosa tra quelle incluse nel sondaggio, con solo uno su quattro (25%) che la ritiene altamente pericolosa per i consumatori regolari, mentre tre persone su dieci (31%) affermano che è molto dannosa in termini di costi sociali. Al contrario, il professor David Nutt sostiene che tra un elenco delle droghe più comuni tra cui cocaina, ecstasy e tabacco, l'alcol è la più pericolosa a causa dei suoi danni ai consumatori e agli altri.
Ma la cocaina crack è la droga che la maggior parte dei britannici ritiene come "molto dannosa" per i consumatori (90%) e per i costi sociali (68%). L'eroina ha ottenuto un punteggio simile, con l'88%, riconosciuta come molto dannosa per i consumatori (67%) e per la società.

Non c’è convinzione che vietare il gas esilarante darebbe qualche risultato
Gli esperti di droga hanno descritto il divieto del protossido di azoto come "completamente inutile" e una "perdita di tempo".
Solo una persona su quattro (24%) ritiene che rendere illegale una droga sia un modo efficace per impedire alle persone di assumerla, mentre tre su cinque (60%) afferma che è inefficace.
Questa visione è coerente rispetto al voto ad un partito o un altro: il 60% degli elettori conservatori e il 67% degli elettori laburisti ritengono che criminalizzare la droga sia inutile per la prevenzione.
Tra le 12 sostanze sottoposte a valutazione, il gas esilarante è considerata la seconda meno dannosa, dopo la marijuana
Se criminalizzare le droghe è inefficace, dovrebbero essere trattate più come un problema sanitario?
Mentre si ha poca fiducia nelle attuali legislazioni sulle droghe, i britannici sono combattuti sul fatto che le droghe debbano essere considerate come un problema di salute o criminale.
La risposta più comune è che dovrebbero essere trattate allo stesso modo (36%), mentre tre su dieci (28%) sono più inclini a considerarlo un problema di salute e un quarto (24%) preferisce vederlo come un problema penale.
I giovani sono molto meno inclini a dire che l'uso di droghe dovrebbe essere considerato esclusivamente una questione criminale, con solo il 9% dei giovani di 18-24 anni che è di questa opinione. Sono invece divisi tra un problema puramente sanitario (33%) o un problema sia sanitario che penale (32%).
Al contrario, tre britannici su dieci di età superiore ai 65 anni (29%) affermano che l'uso di droghe dovrebbe essere considerato un reato. Un quinto (21%) preferirebbe che fosse un problema di salute, mentre due su cinque (42%) affermano che dovrebbe riguardare entrambi i problemi.

(YouGov del 13/10/2021)
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS