testata ADUC
 USA - USA - Legalizzazione cannabis. Ok Senato Rhode Island
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
23 giugno 2021 13:09
 
Martedì 22 giugno il Senato del Rhode Island ha approvato un disegno di legge per legalizzare la marijuana, 29 voti a favore contro nove. Il leader della maggioranza Michael McCaffrey (D) e il presidente dei servizi sanitari e umani Joshua Miller (D) sono i principali sponsor della misura proposta poi a marzo dal governatore Dan McKee (D). "È un giorno storico, poiché è la prima volta che un disegno di legge per legalizzare e regolamentare la cannabis ha raggiunto l'aula di entrambe le camere legislative nel Rhode Island", ha detto Miller prima del voto. "È importante agire rapidamente per attuare un quadro normativo", ha aggiunto, osservando i cambiamenti politici negli stati circostanti come il Connecticut, dove il governatore dello stato ha firmato un disegno di legge sulla legalizzazione martedì.
"La legalizzazione della cannabis riguarda tanto la riconciliazione quanto le entrate", ha affermato McCaffrey in un comunicato stampa. "Le politiche di proibizione hanno avuto un impatto sproporzionato sulle comunità di colore, e credo che dobbiamo garantire che ogni sforzo per legalizzare la cannabis riconosca e corregga questi errori. Le basse barriere all'ingresso, la riforma dell'espungement e l'ampio accesso ai programmi progettati per aumentare l'accesso per i singoli e le comunità colpite dalla fallita Guerra alla Droga sono una componente importante e necessaria”.

Intanto il presidente della Camera Joseph Shekarchi (D) ha recentemente segnalato che la legalizzazione non sarebbe stata adottata fino all'estate o all'autunno. Martedì il presidente del Senato Dominick Ruggerio (D) ha dichiarato in un comunicato stampa di voler lavorare con il governatore e la Camera per portare a termine la riforma quest'anno. “Sotto lo status quo, con la cannabis disponibile al più presto, il Rhode Island deve affrontare tutti i costi sociali, ma non abbiamo un quadro normativo e nessun flusso di entrate associato. Più a lungo aspettiamo per aprire un mercato della cannabis, più siamo indietro dal punto di vista competitivo".

Il disegno di legge approvato consentirebbe agli adulti di età pari o superiore a 21 anni di acquistare e possedere fino a un'oncia di cannabis. Potrebbero anche coltivare fino a sei piante per uso personale. Verrebbe istituita una Commissione di controllo della cannabis per regolamentare il mercato e rilasciare licenze commerciali. La marijuana sarebbe soggetta all'imposta statale sulle vendite del 7%, oltre a una tassa speciale del 10% e una tassa locale del 3% per le giurisdizioni che consentono alle aziende di cannabis di operare nella loro zona.
Le prime licenze dovrebbero arrivare a partire dal 1 luglio 2023.
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori