testata ADUC
 ITALIA - ITALIA - Monete scritturali. Allarme Bankitalia
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
19 giugno 2019 13:17
 
La Banca d'Italia torna a far suonare l'allarme, dopo due anni, sugli "euro scritturali" autonomamente creati da privati o che riguardano piattaforme e sedicenti "organismi monetari" con funzioni bancarie che creerebbero "moneta scritturale" garantita dalla Banca d'Italia. L'avvertimento della Banca d'Italia, pubblicato in evidenza sul sito internet, e' di non utilizzarle e di non fare affidamento su organismi che pretendono di operare in tali forme di 'moneta'. Gia' due anni fa via Nazionale aveva spiegato che "sulla base della normativa internazionale e nazionale, l'unica forma di moneta legale - ossia dotata del potere di estinguere le obbligazioni in denaro - e' la moneta emessa dalla Bce, in quanto la sua creazione si basa su rigorose procedure che garantiscono la fiducia generale nella moneta e la stabilita' del suo valore nel tempo". Il meccanismo di creazione di moneta scritturale da parte del singolo cittadino intenderebbe replicare la cosiddetta moneta bancaria o scritturale, termine con il quale si indica l'insieme degli strumenti gestiti e organizzati dalle banche e dagli altri soggetti abilitati a prestare servizi di pagamento: assegni, bonifici, addebiti diretti, carte. La prestazione dei servizi di pagamento, attraverso moneta scritturale, e' un'attivita' - aggiunge la Banca d'Italia - consentita per legge esclusivamente ai soggetti abilitati, quali banche, istituti di moneta elettronica, istituti di pagamento. Si tratta di intermediari "sottoposti dalla legge alla vigilanza della Banca d'Italia, finalizzata ad assicurarne la sana e prudente gestione, la stabilita' complessiva nonche' l'osservanza delle norme". l'abusiva emissione di moneta elettronica e l'abusiva prestazione di servizi di pagamento costituiscono un reato. La Banca d'Italia avverte pertanto che le iniziative di creazione autonoma di moneta scritturale "non hanno alcun fondamento giuridico" e invita i cittadini a non utilizzare tali forme di 'moneta', prive di valore legale e del potere di estinguere le obbligazioni in denaro.
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori