testata ADUC
 MESSICO - MESSICO - Narcoguerra. Come ti porto le sostanze in Usa mescolandole al cibo
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
12 ottobre 2017 11:33
 
Salse, sughi, caffe', creme, dolci e perfino il tipico "mole": non sono solo alimenti ma alcuni dei veicoli scelti dai cartelli messicani per trasportare droga. I narcotrafficanti, riporta il quotidiano "El Universal", stanno utilizzando sempre di piu' questi prodotti per far viaggiare la droga, soprattutto verso gli Stati Uniti. Per farle passare indenne alla frontiera, le sostanze vengono mescolate e disciolte in alcuni prodotti alimentari in attesa che negli Stati Uniti si realizzi il processo contrario e si separino chimicamente gli "ingredienti". Ma non solo: la produzione di una simile droga "gourmet" ha creato un nuovo mercato di prodotti nei quali si possono mischiare le sostanze stupefacenti per arrivare a nuovi consumatori.
Martin Iniguez, esperto di sicurezza dell'universita' nazionale autonoma del Messico ritiene che il trasporto della droga nei cibi e nelle bevande stia prendendo piede e potrebbe considerarsi un nuovo mercato diretto principalmente ai millennials. "Il narcotraffico e' sempre piu' sofisticato e quello fatto attraverso i prodotti alimentari e' una moda che, sfortunatamente, ha come obiettivo soprattutto i giovani". All'inizio di settembre a Mexicali nella Bassa California un uomo e' morto dopo aver comprato in un negozio una bibita nella quale, si scopri' in seguito, erano state disciolte delle metanfetamine. Metanfetamine che negli scorsi mesi sono state trovate anche in alcune confezioni di dolci grazie ad alcuni controlli della Polizia Federale e con l'aiuto di unita' cinofile. Anche la Marina ha realizzato numerose operazioni antidroga nei porti scoprendo centinaia di confezioni di salsa chili "alla cocaina". 
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori