testata ADUC
 UNGHERIA - UNGHERIA - Orban pensiero. Sintesi su immigrati e Lgbt
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
19 giugno 2021 16:06
 
 Il premier conservatore ungherese Viktor Orban ha ribadito la sua aperta ostilita' nei confronti del fenomeno migratorio, da lui definito un "male" che avviene a suo avviso non spontaneamente ma in maniera organizzata. "Quando ai confini ungheresi arrivano decine di migliaia di persone, in massima parte giovani uomini che sono in perfette condizioni fisiche e che incolonnati marciano verso la frontiera, e se cerchiamo di fermarli ci vengono contro, allora non parliamo di immigrazione ma di violazione della sovranita' nazionale. Tutto cio' va fermato", ha detto Orban al settimanale cattolico croato 'Voce del Concilio'. Nell'intervista, ripresa dai media serbi, il premier ungherese si dice convinto che tutto cio' sia organizzato con motivazioni politiche, per far arrivare "enormi masse di musulmani nel continente europeo". "Ritengo che tutti quelli che non si difenderanno, tra 20 anni non riconosceranno piu' il loro Paese". Orban sostiene poi che l'Ungheria paga un alto prezzo poiche' va contro le correnti politiche europee dominanti, difende il modello di famiglia cristiana e per il fatto che "la follia Lgbt non ha spazio in Ungheria".
(Ansa)
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori