testata ADUC
 FRANCIA - FRANCIA - Piano antidroga del Governo
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
18 settembre 2019 11:19
 
Il governo francese dichiara guerra ai trafficanti di droga con un nuovo piano in 55 punti, tra cui la creazione di un'apposito organismo capofila in questa battaglia. "Il messaggio ai trafficanti e' chiaro: la Francia non diventera' il loro cortile di gioco. Colpiremo duro, in modo veloce e collettivo per bloccarli", ha detto il ministro dell'Interno, Christophe Castaner, che ha scelto Marsiglia, spesso teatro di regolamenti di conti tra bande, per presentare nel dettaglio il piano dell'esecutivo. Una riforma definita "indispensabile" di fronte ai metodi "sempre piu' violenti e sempre meno tracciabili" dei trafficanti, che nel tempo "si sono industrializzati e mondializzati" ha sottolineato Castaner, accompagnato dal ministro della Giustizia, Nicole Belloubet, delle Finanze pubbliche, Gerarld Darmanin, e dal suo segretario di Stato, Laurent Nunez.
"Sara' una lotta lunga, complessa e pericolosa che il governo combattera' senza sosta, dal cortile sotto casa fino ai mercati internazionali", ha insistito il ministro dell'Interno. Pilastro della riforma e' l'Ofast (Office antistupe'fiants, Agenzia antidroga), in attivita' dal 1 gennaio in sostituzione della precedente agenzia Ocrtis, travolta da una serie di scandali. La nuova agenzia coordinera' l'azione dei vari attori coinvolti nella lotta ai stupefacenti sul piano locale e nazionale, associando i vertici di magistratura, polizia, gendarmeria e dogane. Alla sua direzione e' stata nominata una donna, Steéphanie Cherbonnier, attuale consigliere di giustizia del direttore generale della polizia nazionale (Dgpn). In servizio nell'Ofast 150 investigatori e 16 distaccamenti territoriali in Francia metropolitana e nei territori d'oltremare. Tra i principali obiettivi del nuovo piano governativo c'e' il potenziamento dei servizi segreti gia' operativi contro i trafficanti, la cui prima cellula era stata creata proprio a Marsiglia. Nel mirino anche il patrimonio dei trafficanti di droga, che oggi rappresenta solo il 10% dei beni - per un valore totale di 500 milioni - sequestrati alla criminalita' mentre il mercato della droga ammonta a circa 3,5 miliardi in Francia, attualmente dominato dall'importazione di resina di canapa dal Marocco. Vasta campagna di sensibilizzazione per informare meglio i cittadini sui rischi del consumo di droga, multa di 200 euro per uso illecito di stupefacenti - in vigore dal 2020 - sono alcune delle misure contenute nel piano, teso anche a ridurre il costo sociale della droga, di circa 8 miliardi di euro l'anno. Il lancio del piano antidroga, annunciato nell'estate 2018 dal presidente Emmanuel Macron, e' stato a lungo rimandato a causa di varie vicissitudini sociali - la crisi dei gilet gialli - e politiche, tra cui il caso Benalla. 
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori