testata ADUC
 RUSSIA - RUSSIA - Per la quarta volta artista Lgbt accusata di pornografia
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
16 gennaio 2021 13:56
 
Per la quarta volta l'artista russa e attivista LGBT Yulia Tsvetkova è stata accusata di “produzione e diffusione di materiale pornografico”, secondo quanto riportato dal quotidiano indipendente Novaya Gazeta. Tsvetkova, 27 anni, era stata incriminata la prima volta a giugno 2020 dopo aver condiviso alcuni disegni di vagine sul gruppo “Monologhi della vagina”, che gestisce sul social network russo VKontakte. Per la madre di Tsvetkova, Anna Khodyreva, si tratta sempre dello stesso caso sul quale il pubblico ministero continua a svolgere indagini. Agli arresti domiciliari da novembre 2019 a marzo 2020, Tsvetkova ha poi riottenuto la libertà a patto di non lasciare la sua città natale di Komsomolsk-on-Amur. Accusata di “propaganda gay” nei confronti di minori per aver diretto lo spettacolo per bambini “Blu e rosa” che criticava gli stereotipi di genere e per aver condiviso sui social disegni di famiglie con genitori dello stesso sesso, la donna è stata dichiarata da Amnesty International “prigioniera di coscienza” per l'assurdità delle accuse a lei rivolte.
(da ValigiaBlu)
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori