testata ADUC
 USA - USA - Test genealogici suscitano perplessita' nella comunita' scientifica
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
26 novembre 2007 0:00
 
Circa 460mila persone negli Stati Uniti si sono sottoposte a test genetici per determinare il proprio albero genealogico, secondo la rivista scientifica "Science". In particolare, sono gli americani di origine africana a voler conoscere le proprie origini, prima di essere strappati dalle proprie famiglie per essere venduti come schiavi nel Nuovo mondo.
Se fino a qualche anno fa vi erano solo due o tre societa' che offrivano questo tipo di test genetici, oggi sono piu' di venti. Un business che lascia perplessi gli esperti, secondo cui il test del Dna non e' affidabile per questo tipo di ricerca. In un editoriale su "Science", diversi scienziati hanno messo in guardia sulle limitazioni di questi test, limitazioni che le societa' in questione non comunicherebbero ai propri utenti. In particolare, la mancanza di una database con cui paragonare i risultati dei test potrebbe indurre a conclusioni sbagliate. Il test puo' al massimo rintracciare alcuni avi del cliente, ma non puo' dire dove questi vivevano ed il gruppo etnico a cui appartenevano. Ed i database in mano alle societa' sono piccoli e di proprieta', rendendo estremamente difficile l'individuazione della linea genealogica.
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS