testata ADUC
 USA - USA - Traffico droghe. Ex-capo polizia Honduras incriminato
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
1 maggio 2020 12:37
 
L'agente responsabile della divisione Operazioni speciali della DEA Wendy Woolcock e il procuratore degli Stati Uniti per il distretto meridionale di New York, Geoffrey S. Berman, hanno fatto sapere che Juan Carlos Bonilla Valladares, alias "El Tigre", è stato accusato dalla corte federale di Manhattan di aver cospirato per importare cocaina negli Stati Uniti e relativi reati in materia di armi, tra cui mitragliatrici e bombe di vario tipo.

"Presumibilmente Juan Carlos Bonilla Valladares ha usato la sua posizione di alto rango per condizionare coloro che lavoravano per lui e proteggere i trafficanti di droga a lui collegati e che avrebbero contrabbandato cocaina destinata agli Stati Uniti", ha affermato l'agente Woolcock. “Si tratta di una palese e pesante violazione del giuramento di Bonilla Valladares per proteggere i cittadini dell'Honduras. La presentazione di queste accuse è un'altra azione positiva intrapresa dagli Stati Uniti per consegnare alla giustizia funzionari corrotti. "

"Juan Carlos Bonilla Valladares, ex capo della polizia nazionale dell'Honduras, ha presumibilmente abusato delle sue posizioni nelle forze dell'ordine dell'Honduras per infrangere la legge e svolgere un ruolo chiave in vicende di traffico internazionale di stupefacenti", ha affermato l'avvocato statunitense Berman. "A nome dell'ex deputato dell'Honduras già condannato, Tony Hernande,z e suo fratello il presidente, Bonilla Valladares ha supervisionato il trasbordo di carichi di molte tonnellate di cocaina destinati agli Stati Uniti, per fare questo hanno usato mitragliatrici e altre armi e partecipato a violenze estreme, incluso l'omicidio di un trafficante rivale. Ora Bonilla Valladares è accusato di crimini che potrebbero mandarlo a vita in un carcere degli Stati Uniti.

Secondo le accuse contenute nella denuncia che accusa Bonilla Valladares, prove presentate al processo di ottobre 2019 di Juan Antonio Hernandez Alvarado nel distretto meridionale di New York e dichiarazioni in aula durante l'accusa di Hernandez Alvarado:
Tra il 2003 e il 2020 circa, diverse organizzazioni per il traffico di stupefacenti in Honduras e altrove hanno lavorato insieme e con il sostegno di alcuni importanti personaggi pubblici e privati, tra cui politici e funzionari delle forze dell'ordine dell'Honduras, per ricevere carichi di tonnellate di cocaina inviata in Honduras, da vari luogi tra cui Colombia e Venezuela attraverso rotte aeree e marittime, e per trasportare le droghe verso ovest in Honduras verso il confine con il Guatemala e infine verso gli Stati Uniti. Per la protezione dalle interferenze delle forze dell'ordine e al fine di facilitare il passaggio sicuro attraverso l'Honduras di carichi di cocaina da più tonnellate, i trafficanti di droga hanno pagato tangenti a funzionari pubblici, tra cui alcuni presidenti, membri del Congresso Nazionale dell'Honduras e personale della Polizia nazionale, tra cui Bonilla Valladares. A seguito di un processo dell'ottobre 2019 nel distretto meridionale di New York, l'ex deputato honduregno Juan Antonio Hernandez Alvarado è stato condannato per traffico di droga, armi e false dichiarazioni relative al suo ruolo nella cospirazione descritta nelle accuse contro Bonilla Valladares. Hernandez Alvarado è in attesa dl processo da parte del giudice distrettuale statunitense P. Kevin Castel il 29 giugno 2020.

Bonilla Valladares è stato membro della polizia nazionale dell'Honduras tra il 1985 e 2016. Durante il suo mandato, ha ricoperto posizioni di alto rango, tra cui il capo della polizia regionale con i comando nell'Honduras occidentale, zona strategicamente importante per i trafficanti di droga, e capo della polizia nazionale dell'Honduras tra  il 2012 e il 2013. Bonilla Valladares ha sfruttato in modo corrotto queste posizioni ufficiali per facilitare il traffico di cocaina e ha fatto uso di violenza, incluso l'omicidio, per proteggere una particolare cellula di trafficanti di droga a lui legati politicamente, incluso Hernandez Alvarado e almeno uno dei fratelli di Hernandez Alvarado, che è un ex membro del Congresso honduregno e l'attuale presidente dell'Honduras a cui si fa riferimento nella denuncia accusando Bonilla Valladares. In cambio di tangenti pagate in proventi di droga, Bonilla Valladares ha diretto i membri della polizia nazionale dell'Honduras, armati di mitragliatrici, per consentire alle spedizioni di cocaina di passare attraverso i posti di blocco della polizia senza essere ispezionate o sequestrate. Bonilla Valladares, in coordinamento con Hernandez Alvarado e altri, ha anche fornito ai membri della loro organizzazone criminale informazioni sensibili sulle forze dell'ordine per facilitare le spedizioni di cocaina, comprese le informazioni sulle operazioni di interdizione aerea e marittima.

Nel luglio 2011Bonilla Valladares ha partecipato all'omicidio di un trafficante di droga rivale su richiesta di Hernandez Alvarado e altri perché il trafficante aveva tentato di impedire a Hernandez Alvarado e altri membri della sua organizzazione criminale di trasportare la cocaina attraverso una regione dell'Honduras occidentale vicino al confine con il Guatemala. 
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori