testata ADUC
 U.E. - U.E. - Trasfusioni sicure
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
5 luglio 2007 0:00
 
Si puo' temere che nelle sacche di plasma per trasfusioni ci sia del sangue di persone ignare d'avere un cancro? Si', ma la buona notizia e' che il trasfuso non corre un rischio maggiore degli altri. Lo dimostra uno studio scandinavo pubblicato su "Lancet", relativo a 350.000 pazienti in un arco di tempo che va dal 1968 al 2002. Di queste persone, 12.000 danesi e svedesi hanno ricevuto trasfusioni di sangue da donatori che presumibilmente avevano gia' alcune prime cellule tumorali, considerato che nei cinque anni successivi hanno poi sviluppato un cancro. Risultato: ne' il tipo di tumore -aggressivo o meno- ne' il momento dell'insorgenza -subito dopo la donazione o piu' tardi- hanno influito sul rischio di tumore per il ricevente. L'indagine, la prima di quest'ampiezza, e' stata possibile perche' in Scandinavia ogni paziente e ogni donatore hanno un numero identificativo che consente il riscontro tra registro dei tumori e banca dati dei donatori di sangue.
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori