testata ADUC
Rimborso licenza windows Asus Mediaworld
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
3 aprile 2019 0:00
 
Buongiorno,
la mia famiglia ha acquistato (i dati sulla ricevuta sono quelli di mia madre) un pc asus ordinato sul sito Mediaworld e pagato in negozio.
Al momento della spedizione 27/12/18 mediaworld ha emesso una ricevuta d’acquisto con quella data e che riporta come metodo di pagamento il pagamento in negozio.
Il 07/01/18 il pc e’ stato ritirato ed al pagamento e’ stato emesso lo scontrino n 73 che richiama la bolla.
Dopo l’acquisto ho chiesto ad asus il rimborso della licenza e mi e’ stata chiesta tra le altre cose anche una dichiarazione di vendita che deve comprendere:
- Data acquisto
- Nome e cognome cliente
- Seriale prodotto
- Modello prodotto
- Importo
- Acquisto effettuato con o senza partita Iva
- Riferimento al numero di scontrino
- Intestazione del negoziante con timbro o firma.
A settembre questa dichiarazione di vendita non veniva richiesta, infatti avevo acquistato un altro pc asus ed avevo ottenuto il rimborso della licenza senza nessun problema.
Il negozio Mediaworld, dove ho ritirato il pc, alla fine mi ha rilasciato la dichiarazione di vendita ma come data di acquisto ha voluto mettere quella presente sullo scontrino 73.
Asus dice che poiche’ io ho sia lo scontrino che la ricevuta d’acquisto la data d’acquisto e’ quindi quella della ricevuta ovvero il 27/12/19 quindi la rifiuta.
Ora sono quindi bloccato, volevo capire
1) e’ corretto da parte di Asus chiedere oltre allo scontrino e il certificato di garanzia (che sono I documenti che chiedeva fino a settembre e che bastano per ottenere l’assistenza in caso di problemi) anche questa dichiarazione di vendita.
2) nel caso sia corretto qual e’ la data d’acquisto che va messa
quella dello scontrino 07/01/19 quindi la dichiarazione e’ giusta
quella della ricevuta d’acquisto 27/12/18 quindi la dichiarazione di vendita va rifatta
Marco, dalla provincia di CS

Risposta:
a ns. parere lei ha acquistato il pc dal venditore Mediamarket s.p.a., per cui la data di vendita è quella dello scontrino. Non la riguardano i rapporti tra la ditta produttrice ed il negozio-venditore, che possono accordarsi sul modo e sulla data di trasporto, sulla percentuale etc. Anche la garanzia decorre dalla consegna del bene, che nel caso coincide con la data dello scontrino.
Quindi la dichiarazione giusta di vendita, che non è documento richiesto dal cod. consumo, è quella rilasciata dal Mediamarket con la data di consegna del 7.1.2019; non va rifatta e vale per il rimborso della licenza Windows da parte di ASUS.
Si faccia valere con una lettera raccomandata A/R o PEC di messa in mora:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
Nel caso in cui la società non accolga la sua richiesta, può scegliere se attivare un tentativo di conciliazione stragiudiziale presso la camera di commercio o il Giudice di Pace, oppure adire le vie legali. Qui le schede sull'argomento:
http://sosonline.aduc.it/scheda/conciliazione+camera+commercio_11797.php
http://sosonline.aduc.it/scheda/giudice+pace_15959.php
 
 
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori