testata ADUC
Rimborso Windows ASUS
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
24 novembre 2014 0:00
 
Salve,
dopo avere acquistato un Notebook ASUS con Windows 8.1 preinstallato, ho inviato as AsusTek una mail di messa in mora, in cui specificavo che, in virtù della sentenza n. 19161/2014 della Corte di Cassazione, il rimborso doveva essere pari ad almeno 119 euro, ovvero al prezzo di listino di Windows 8.1 consultabile all'indirizzo http://www.microsoftstore.com/store/msusa/en_US/pdp/Windows-8.1/productID.288401200.
A questo Asus ha risposto chiedendomi di mandare i miei dati e quelli del prodotto; Inviati, mi viene poi chiesto di firmare il documento allegato in cui accetterei di ricevere un rimborso di 42 euro.
La sentenza della Cassazione può essere utilizzata per pretendere una somma maggiore per il rimborso del sistema?
Di seguito la mail di messa in mora:
alve,
Con la presente vorrei chiedere ad ASUSTeK Computer Inc. il rimborso della licenza del sistema operativo Microsoft Windows 8.1 installato sul prodotto al momento dell'acquisto, poichè non desidero accettare la licenza d'uso del sistema operativo.
Come da sentenza della Corte di Cassazione Sezione 3 Num. 19161 Anno 2014,
chiedo dunque il rimborso del costo di listino al pubblico di Microsoft Windows 8.1, pari a 119 euro (prezzo di listino consultabile alla pagina
http://www.microsoftstore.com/store/msusa/en_US/pdp/Windows-
8.1/productID.288401200).
Il prodotto è un Notebook modello K550JD acquistato il giorno 10 Novembre 2014
presso lo store online www.maniashop.it e giunto al sottoscritto via corriere il giorno 13 Novembre.
Attendo indicazioni precise su come procedere.
Cordialmente,
Federico, da Pavia (PV)

Risposta:
le mail di messa in mora, a meno che non sia posta certificata con altrettanta firma certificata, non sono tali, ma semplici mail, con valore legale uguale a zero.
Se e' il suo caso, invii la diffida in forma cartacea, seguendo le indicazioni che abbiamo dato sul nostro specifico canale in materia: http://avvertenze.aduc.it/rimborsowindows/
Se invece si trattava di una PEC ufficiale, dovrebbe proseguire in giudizio. Veda sempre nel nostro specifico canale web.
 
 
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori