testata ADUC
Firenze, città per ricchi di portafoglio e non per giovani con altre ricchezze
Scarica e stampa il PDF
18 luglio 2022 8:52
 
L’ex-ostello di Villa Camerata diventerà un albergo di lusso. Ex-proprietà del Demanio, di mano in mano è arrivata ad una società multinazionale. Nel 2024 prevista l’apertura.
Per scelta dello Stato, quindi, cala la ricettività economica della città e, a parte hotel per studenti (tale solo di nome -1), il cosiddetto lusso dilaga: solo per citare i più noti, il vecchio collegio della Querce alle Cure, Costa San Giorgio, il San Gallo.

Il cosiddetto lusso tira e dovrebbe accontentare Palazzo Vecchio, interessato a bilanci alti quanto al potere artistico della capitale del Rinascimento… con una grande strizzatina d’occhio a chi fa diventare più alti questi bilanci.

E’ probabile che alcuni ospiti di questo lusso proveranno il brivido della ressa oleosa di via de’ Neri, sedendosi per terra sui marciapiedi o facendosi redarguire per essersi seduti sugli scalini del Duomo leccando un gelato di acqua e plastica, ma è arci-sicuro che non batteranno ciglio per un caffè a 15 euro in un tavolino in piazza Repubblica o Signoria, dove magari saranno portati dai loro chauffer in wagon con vetri scuri.

Comunque, siccome sembra che i ricchi non piscino e siano instancabili, il Comune, coi bilanci sempre più a posto grazie al cosiddetto lusso, continuerà a non installare gabinetti e punti di ristoro… quest’ultimi attrattori di magliette non-firmate e di ragazzi con zaini in spalla ché, visti i costi per dormire, non si fermeranno in città neanche per una notte.

E’ solo questione di scelte, rispetto alle quali si delinea e costruisce il presente e il futuro. Certo, considerato che diversi poveri di portafoglio (soprattutto giovani) hanno altre ricchezze, ci potrebbero essere tanti alloggi per “poveri” e per “ricchi”, ma a Palazzo Vecchio questo sembra che debba essere un problema di chi amministrerà la città in futuro, ché ora interessa solo 2+2=4… e chissà se è questo il risultato.

1 - minimo 51 euro a notte alla Fortezza
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza economica sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
 
 
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS