testata ADUC
 ITALIA - ITALIA - Canapisa. Siulp: diritto a manifestare per chiunque, non decide il ministro dell'Interno
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
5 maggio 2019 15:20
 
"Ricordiamo a Ziello che la liberta' di manifestare e' sancita dalla costituzione e promotori hanno solo l'obbligo di informare il questore che non autorizza ma semmai vieta quell'iniziativa per comprovati motivi di ordine pubblico. Non decide il Viminale chi puo' o non puo' manifestare". Lo afferma in una nota il segretario provinciale pisano del sindacato di polizia Siulp, Vito Giangreco, replicando al deputato leghista che venerdi' scorso al presidio contro Canapisa sotto la prefettura aveva detto: "Forse qualche funzionario periferico dello stato non ha capito che ora al ministero dell'interno c'e' Salvini e la pacchia e' finita". Giangreco quindi sottolinea per impedire lo svolgimento della street parade antiproibizionista programmata per il 18 maggio servirebbero "motivi talmente clamorosi e di generale condivisione che ne rendessero lo svolgimento ad alto rischio di incidenti o di gravissimi ripercussioni per la pubblica incolumita', a prescindere dal titolare del Viminale". Infine, il sindacato auspica che prefetto e questore compiano "scelte politico-tecniche finalizzate ad assicurare la sicurezza di tutti i pisani" e ringrazia "tutti gli uomini e le donne della polizia che anche quest'anno, come avvenuto negli anni precedenti, con la loro professionalita', sacrificio e responsabilita', permetteranno lo svolgimento di ogni libera manifestazione ed evento sia che si tratti di Canapisa che di altre contro manifestazioni, senza invadere e devastare le liberta' di nessuno".
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori