testata ADUC
Un fiume della Nuova Zelanda riconosciuto come entita’ giuridica
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Redazione
16 marzo 2017 16:04
 
 Una decisione che potrebbe essere una prima mondiale. Un fiume considerato come sacro dai Maori e’ stato riconosciuto dal Parlamento neozelandese come entita’ vivente. Il Whanganui, il terzo corso d’acqua piu’ lungo del Paese, si e’ visto dotare, lo scorso 15 marzo, di una “personalita’ giuridica con tutti i diritti e i doveri connessi”, ha detto il ministro della Giustizia, Chris Finlayson.
Il nome maori dl fiume e’ Te Wa Tupua. La tribu’ locale lotta per il riconoscimento dei propri diritti su questo corso d’acqua dagli anni 1870, ha detto Finlayson. “La nuova legislazione e’ un riconoscimento della connessione profondamente spirituale tra la tribu’ iwi Whanganui e il suo fiume ancestrale”.
Questo statuto si tradurra’, in termini concreti, col fatto che gli interessi dei Wgaganui saranno difesi dalle procedure giuridiche da un avvocato che rappresenta la tribu’ e un altro del governo. l’iwi ha ugualmente ricevuto 80 milioni di dollari neozelandesi (52 milioni di euro) a titolo di rimborso delle spese di giustizia, nonche' una somma di 30 milioni di dollari (19,6 milioni di euro) per migliorare le condizione del fiume.

(da un lancio dell'agenzia France Press - AFP del 16/03/2017)
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori