testata ADUC
Cambiamenti climatici e disastri. Oltre 55 miliardi di costi nel 2018
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Redazione
28 dicembre 2018 15:18
 
 I 10 peggiori disastri legati al clima del 2018 hanno causato danni per almeno 50 miliardi di sterline (ndr - oltre 55 miliardi di euro), secondo uno studio.
Le reazioni estreme causate dai cambiamenti climatici hanno colpito ogni continente popolato durante quest'anno, ha affermato l’associazione caritatevole Christian Aid, secondo la quale è necessaria un'azione urgente per combattere il riscaldamento globale.
"Questo rapporto mostra che per molte persone, il cambiamento climatico sta avendo effetti devastanti sulle loro vite e sugli attuali mezzi di sostentamento", ha detto Kat Kramer, che dirige il lavoro dell'organizzazione di soccorso britannico sulle questioni climatiche.
Gli esperti sostengono che un Pianeta riscaldato oltre i livelli attuali porterà a ondate di caldo soffocante, precipitazioni più estreme, diminuzione dei raccolti e peggioramento delle riserve d'acqua, causando sia perdite monetarie che miseria umana.
Quasi 200 nazioni mirano a limitare l'aumento delle temperature medie mondiali nell'ambito del famoso accordo di Parigi del 2015, anche se alcuni avvertono che i progressi verso il raggiungimento degli obiettivi sono stati lenti.
I 20 anni più caldi mai registrati sono stati durante gli ultimi 22, come hanno fatto sapere le Nazioni Unite il mese scorso, con il 2018 in lizza per essere il quarto più caldo.
Gli eventi meteorologici più costosi legati al clima del 2018 sono stati gli uragani Florence e Michael, che hanno causato danni per almeno 18,5 miliardi di sterline mentre si schiantavano negli Stati Uniti, nei Caraibi e in alcune parti dell'America centrale.
Gli Stati Uniti hanno anche subito almeno 5,2 miliardi di sterline di perdite dagli incendi che hanno causato decine di morti e distrutto migliaia di case in California.
Il Giappone è stato duramente colpito da gravi inondazioni durante l'estate, seguito dal potente tifone Jebi in autunno, che – entrambi - hanno causato danni per oltre 4,3 miliardi di dollari.
Nel rapporto si cita anche siccità in Europa, le inondazioni nel sud dell'India e il tifone Mangkhut nelle Filippine e in Cina come le più costose catastrofi legate al clima del 2018.
Gli autori hanno confrontato i costi totali utilizzando dati provenienti da diverse fonti, incluse quelle governative, banche e compagnie assicurative, sebbene in alcuni casi le cifre coprissero solo le perdite assicurate e non tenevano conto dei costi umani di tali eventi.
Inoltre l'aumento delle temperature continuerebbe a generare eventi meteorologici estremi. Ne rapporto si sollecita l'azione per prevenire un ulteriore riscaldamento globale che avrebbe avuto un impatto maggiore sulle comunità più povere e vulnerabili.
"Gli impatti dei cambiamenti climatici non sono più lievi", ha dichiarato Michael Mann, professore di Atmospheric Science presso la Penn State University.
"Il clima del mondo sta diventando più estremo sotto i nostri occhi - l'unica cosa che può fermare questa tendenza distruttiva è una rapida caduta delle emissioni di carbone".

(articolo di Samuel Osborne, pubblicato sul quotidiano The Independent del 28/12/2018)

Nella foto: l'uragano Florence
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori