testata ADUC
Coronavirus. Aggiornamento per i consumatori dopo il DPCM 22/3/2020
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Rita Sabelli
23 marzo 2020 10:50
 
 Da aggi 23 marzo e fino al 3 aprile 2020 sono state adottate nuove misure urgenti di contenimento del contagio da Coronavirus valide sull'intero territorio nazionale fissate dal DPCM 22/3/2020. Vediamo quelle di più stretto interesse del consumatore.

Sospensione attività produttive industriali e commerciali
Per quanto riguarda le attività produttive industriali e commerciali sono sospese tutte ad eccezione di quelle indicate nell'allegato 1 del DPCM (vedi). Restano sempre consentite anche le attivita' che sono funzionali ad assicurare la continuita' delle filiere delle attivita' dell’allegato 1, nonche' dei servizi di pubblica utilita' e dei servizi essenziali. E' sempre consentita l'attivita' di produzione, trasporto, commercializzazione e consegna di farmaci, tecnologia sanitaria e dispositivi medico-chirurgici nonche' di prodotti agricoli e alimentari. Resta altresi' consentita ogni attivita' comunque funzionale a fronteggiare l'emergenza.

Per le attivita' commerciali, rimane valido quanto disposto dal DPCM 11 marzo 2020 e dall'ordinanza del Ministro della salute del 20 marzo 2020 che ha anche chiuso i parchi, limitato le attività all’aperto e gli spostamenti nelle seconde case.
L’efficacia di ambedue i provvedimenti è prorogata al 3 Aprile 2020.

Ribadito il fermo dei servizi di apertura al pubblico di musei e altri istituti e luoghi della cultura di cui all'articolo 101 del codice beni culturali, nonche' dei servizi che riguardano l'istruzione ove non erogati a distanza o in modalita' da remoto nei limiti attualmente consentiti.

Divieti di spostamento fuori dal Comune ove ci si trova
E' fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un comune diverso rispetto a quello in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute.

Non è più consentito, conseguentemente, il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza a suo tempo introdotto dal DPCM 8/3/2020.

Su questa scheda un riassunto delle regole
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
AVVERTENZE. Quotidiano dell'Aduc registrato al Tribunale di Firenze n. 5761/10.
Direttore Domenico Murrone
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori